LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
10 giugno 2011

RADIO VATICANA, ANCORA MORTI E MALATI SOSPETTI Terra

Terra di venerdì 10 giugno 2011, pagina 6


RADIO VATICANA, ANCORA MORTI E MALATI SOSPETTI

di Rosciarelli Giuliano

________________________________________

Elettrosmog Il Comitato Bambini senza onde presenta nuovi dati. Il procuratore Amendola: «Le carte confermano il legame tra le patologie e l'esposizione ai campi elettromagnetici» Radio Vaticana, ancora morti e malati sospetti Giuliano Rosciarelli oi non ci fermiamo, queste cartelle dimostrano che le persone continuano ad ammalarsi e ad aggravarsi». l'Associazione "Bambini Senza Onde" torna a denunciare il moltiplicarsi di gravi patologie, come leucemie, mielomi e linfomi, documentate attraverso nuove certificati clinici e fascicoli sanitari che riguardano gli abitanti delle zone di Cesano, Anguilla-ra, La Storta e Formello (a nord di Roma). Territori dove sono presenti le antenne della Marina Militare e della Radio Vaticana responsabili, questa è l'accusa, di un continuo e significativo aumento di malattie tumorali. Sulla vicenda si è già concluso un percorso giudiziario che ha portato il 24 febbraio di questanno alla condanna (caduta in prescrizione) dello Stato Vaticano per "lancio pericolo di cose", riferito alla eccessiva esposizione delle onde elettromagnetiche che andavano ad interferire nella vita quotidiana dei residenti. Ora però un altro processo è in corso con una accusa ben più grave quale l'omicidio colposo con cinque persone indagate: il cardinale Roberto Tucci, già presidente del comitato di gestione di Radio Vaticana, Costantino Pacifici, uno dei responsabili tecnici dell' emittente, gli ufficiali Gino Bizzarri, Vittorio Emanuele Di Cecco e Roberto Emilio Guarini, della Marina Militare. «I documenti che abbiamo presentato al pubblico ministero - spiega Agnese Rollo, membro del comitato - certificano che dal 2004 le persone hanno continuato ad ammalarsi e che la zona continua a rimanere colpita dall'inquinamento elettromagnetico». Una raccolta di atti, cominciata dopo la diffusione della perizia epidemiologica svolta in sede di incidente probatorio dal gip Zaira Secchi, per verificare l'eventuale sussistenza tra i decessi avvenuti tra la fine degli anni Ottanta e il 2003 e le onde elettromagnetiche. Perizia che ha certificato una significativa associazione tra "l'esposizione residenziale alle strutture di Radio Vaticana ed eccesso di rischio di malattia per leucemia e linfomi nei bambini (0-14 anni)". In particolare oltre ai nuovi nove esposti, presentati dal comitato, ci sono state ad inizio anno due denunce riguardanti il caso di un bambino di sei anni di Santa Maria di Galena ammalatosi di leucemia e di un 26enne di Anguillara morto nel 2009 per un linfoma. Allo stato sono circa venti i casi di persone ammalatesi dal 2006 al 2011, di cui nove già appunto depositati in Procura. Non solo, anche un'altra persona, una donna di 48 anni, è morta nel gennaio scorso per leucemia a Cesano e la popolazione è sotto choc. A breve il pm Stefano Pesci, titolare dell'inchiesta dovrà decidere se andare avanti con il processo o meno. «Le nuove carte - commenta Gianfranco Amendola, procuratore di Civitavecchia, padre del diritto ambientale italiano - ci dicono quello che già sapevamo e che una indagine epidemiologica ha dimostrato, e cioè che esiste un legame tra malattie tumorali ed esposizione a campi elettromagnetici. Attualmente non esiste una fattispecie giuridica che contempli questo tipo di reato come accadeva trent'anni fa con il fumo delle sigarette. Un eventuale processo, con sentenza, però potrebbe finalmente aprire nuove strade su questo fronte».

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive