LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
1 giugno 2011

"NON SONO PERICOLOSI I CETRIOLI SPAGNOLI" Gazzetta del Mezzogiorno

Gazzetta del Mezzogiorno di mercoledì 1 giugno 2011, pagina 16


"NON SONO PERICOLOSI I CETRIOLI SPAGNOLI"

________________________________________

VIRUS LETALE MA RESTA L'ALLARME «PUÒ ARRIVARE IN ITALIA» Il ministro awerte che l'agente patogeno potrebbe anche diffondersi nel Belpaese: «Si ricorra all'igiene, i nostri prodotti ok» «Non sono pericolosi i cetrioli spagnoli» La Germania fa dietro-front. Fazio: sequestrati altri 9 quintali • I cetrioli importati dalla Spagna, inizialmente sospettati di aver provocato l'epidemia, sono stati scagionati dal ministro della Sanità della città-Stato di Amburgo, Cornelia Prue-fer-Storcks, secondo la quale i ceppi dei batteri identificati su due dei tre cetrioli spagnoli non coincidono con quelli responsabili dell'attuale epidemia. «La causa dell'infezione continua a rimanere sconosciuta», ha spiegato il ministro, anche se si attendono le risultanze degli esami su un altro cetriolo di produzione spagnola e di uno di provenienza olandese. Erano stati infatti questi quattro vegetali, in particolare i tre di origine spagnola, ad essere stati accusati inizialmente di contenere escherichia coli. L'European Centre of Disease Control and Prevention (Ecdc) conferma: «Il veicolo dell'infezione non è ancora stato identificato». Secondo la Commissione Ue, sono 329 i casi di contaminazione in Germania, trenta in Svezia, undici in Danimarca, tre in Gran Bretagna, due in Austria e uno in Olanda. Un uomo sui 40 anni è stato ricoverato in gravi condizioni in un ospedale di San Sebastian, nei Paesi Baschi, dopo aver presentato i sintomi da infezione del batterio Echerichia Coli. In Svezia una donna è morta a causa della sindrome emolitico-uremica (Hus). Si tratta del primo decesso del cosiddetto batterio killer al di fuori della Germania. Un altro caso grave potrebbe essersi verificato nella Repubblica Ceca, dove un uomo è sotto osservazione. IN ITALIA - Nove quintali di cetrioli, provenienti dall'Andalusia, sono stati sequestrati a titolo precauzionale dai carabinieri dei Nas. Lo hanno spiegato il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, e il comandante dei Nas, Cosimo Piccinno, a margine della quarta conferenza nazionale sui dispositivi medici precisando che in totale, con i sequestri di lunedì di circa 7 tonnellate, sono stati sequestrati quasi 1,6 tonnellate di cetrioli. Stasera i risultati delle analisi. «Non si può escludere che la variante dell'escherichia coli, ora diffusa in Germania, possa arrivare in Italia. Ma si può escludere la trasmissione dell'infezione adottando e mantenendo regole di igiene, come quella di lavare accuratamente le mani, la frutta e la verdura», assicura Fazio. «I consumatori italiani - continua Fazio - guardino la provenienza dei cetrioli. Non hanno nulla da temere da quelli provenienti dal nostro Paese. Per gli altri che arrivano da altri Stati dovranno lavarli molto bene». Dopo le rassicurazioni del ministero della Salute, l'unico vero pericolo che corre l'Italia è il danno economico al Made in Italy provocato ingiustamente dal panico indiscriminato in Germania, con il blocco delle spedizioni nazionali che sta provocando perdite di 3 milioni di euro al giorno, stima la Coldiretti. Almeno sino al rientro dell'emergenza sul batterio killer è consigliabile acquistare e consumare prodotti italiani, suggerisce l'Adiconsum.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive