LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
3 giugno 2011

NELLA SANITÀ GIRO DI VITE CONTRO I FURBETTI DEL TICKET - TICKET SANITÀ, 300 MILA EVASORI Corriere della Sera Milano

Corriere della Sera Milano di venerdì 3 giugno 2011, pagina 1


NELLA SANITÀ GIRO DI VITE CONTRO I FURBETTI DEL TICKET - TICKET SANITÀ, 300 MILA EVASORI

di Ravizza Simona

________________________________________

Da luglio stop alle autocertificazioni di redditi bassi Nella Sanità giro di vite contro i furbetti del ticket Basta autocertificazioni di redditi bassi, arriva lo stop ai furbetti del ticket. Del resto in Lombardia sono almeno 30o mila i cittadini che fingono di avere un 740 magrissimo per non pagare la tassa su esami e visite mediche. Dicono le statistiche della Regione che su un milione e ioo mila di aventi diritto, c'è un altro 25% di pazienti che imbroglia. Ma è finita. Giro di vite a partire dal prossimo primo luglio: l'esenzione per reddito dalla compartecipazione alla spesa sanitaria (ossia il cosiddetto ticket) non potrà più essere autocertificata.

A PAGINA 6 Ravizza Svolta Giro di vite per i furbetti che non pagano la tassa su esami e visite. Per l'esonero serve l'attestazione del medico Ticket sanità, 300 mila evasori Da luglio stop alle autocertificazioni per i redditi bassi. Lettera della Regione Accettazione Pazienti in un ospedale in attesa. Nuove norme per l'esenzione dal pagamento delle prestazioni Basta autocertificazioni di redditi bassi, stop ai furbetti del ticket sanitario. In Lombardia sono almeno 30o mila i cittadini che fingono di avere un 74o magrissimo per non pagare la tassa su esami e visite mediche. Dicono le statistiche del Pirellone: su un milione e ioo mila di aventi diritto, c'è un altro 25% di pazienti che imbroglia. Ma dal i luglio non lo potrà più fare: l'esenzione per reddito dalla compartecipazione alla spesa sanitaria (il cosiddetto ticket, appunto) non potrà più essere autocertificata. Meglio controllare. Una firma al momento della prestazione sanitaria —come avvenuto finora,— non basta più. E la conseguenza del decreto ministeriale dell'ii dicembre 2009 che prevede il potenziamento dei controlli contro i possibili evasori della sanità. La normativa è recepita dal Pirellone con il provvedimento del io maggio. Conseguenza: con il mese di luglio, il diritto all'esonero per reddito dal pagamento del ticket deve essere indicato dal medico sulla richiesta di visite ed esami specialistici. I requisiti restano gli stessi: età superiore ai 65 anni e ultima dichiarazione al fisco che non supera i 36.151,98 euro. In Lombardia rientrano nella categoria di esenti anche i disoccupati e i lavoratori in cassa integrazione. Diritti intatti per tutti, insomma. Ma dal mese prossimo cambiano completamente le modalità di accertamento degli stessi. Per non pagare il ticket ci dovrà essere sulla ricetta l'indicazione del codice Eoi apposta dal dottore. I dati sugli aventi diritto sono contenuti nel Cervellone informatico del ministero dell'Economia e delle Finanze (Mef) collegato a quello di Lombardia Informatica. Così i dati di esenzione vengono recepiti dall'anagrafe regionale per potere essere utilizzati dai medici prescrittori. È un giro di vite antitruffe, insomma, importante anche per rimpinguare le casse della sanità pubblica. Per semplificare la vita a pazienti e dottori, il Pirellone invierà nei prossimi giorni una lettera al milione e 100 di lombardi esonerati dal ticket per motivi di reddito. Allegata ci sarà la certificazione del diritto all'esenzione: ognuno dovrà, poi, esibirla al medico al momento opportuno per farsi apporre sulla prescrizione il codice Eoi. «Regione Lombardia ha raccolto le nostre richieste — spiega sul sito il sindacato Snami —. Al medico spetterà solo l'onere di apporre il numero di esenzione o il codice di esenzione corrispondente». Almeno al momento, dunque, non ci dovrà essere nessuna fila dei cittadini alle Asl, né collegamenti informatici complicati da parte dei medici di famiglia. Ciascun assistito può verificare, in ogni caso, la sua situazione negli sportelli dedicati alla scelta/revoca del medico di famiglia. Il reddito che fa testo fino a dicembre è quello del 2009. Per gli esami specialistici l'importo massimo del ticket per ricetta è di 36 euro. Finalmente lo dovranno pagare anche i furbetti. «Il rischio altrimenti — si legge — è di incorrere anche in conseguenze di carattere penale».

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive