LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
8 giugno 2011

"MALATI CRONICI E RARI, VA REDISTRIBUITA LA SPESA" Avvenire

Avvenire di martedì 7 giugno 2011, pagina 15


"MALATI CRONICI E RARI, VA REDISTRIBUITA LA SPESA"

di Simonetti Paola

________________________________________

«Malati cronici e rari, va redistribuita la spesa» ROMA. Non si può più aspettare. Una piena presa in carico da parte del Servizio sanitario nazionale dei milioni di malati italiani cronici e rari non è più rimandabile. Il colpo di scure inferto dai tagli ai fondi per famiglia, infanzia, assistenza sociosanitaria ha falcidiato il rispetto del diritto alla salute. Lo denuncia a gran voce il Coordinamento nazionale delle associazioni dei malati cronici (CnAMC), che il 10 e II giugno prossimi a Riva del Garda, presenterà il X Rapporto sulle politiche per la cronicità "Minori: diritti rari, costi cronici", nell'ambito della! Conferenza nazionale delle Organizzazioni civiche per la salute. Il costo dell'assistenza per la cronicità in Italia rappresenta il 70% della spesa pubblica socio sanitaria - ricordano i promotori, di cui beneficia il 38% della popolazione.Ad oggi, secondo il Rapporto e la denuncia dell'88% delle associazioni che hanno stilato il documento, c'è una grande difficoltà di accesso alla diagnosi della malattie rare e ai farmaci, soprattutto innovativi; medicinali che in altri paesi europei sono disponibili. Nodi cruciali ancora da sciogliere a beneficio di migliaia di famiglie italiane, con figli affetti da patologie non solo rare ma anche croniche che ormai, «interessano - ha sottolineato Maddalena Pelagalli, presidente del CnAMC Cittadinanzattiva -la fascia di età 0-18 anni. Non sono più sola prerogativa dell'anzianità». Più in generale, secondo l'Istat, le malattie croniche più diffuse sono artrosi/artrite per il 17,3%, ipertensione per il 16%, malattie allergiche per il 9,8%, osteoporosi per il 7%, bronchite cronica e asma bronchiale per il 6,1% e il diabete per il 4,9%. In un momento in cui il walfare si rivela debole nel nostro paese, il focus rappresenta, sottolineano i promotori, «un momento indispensabile per delineare i problemi ma anche porre soluzioni. «Per garantire cura, ma anche sostenibilità del sistema - ha precisato Tonino Aceti, responsabile del CnAMC -, siamo convinti che siano necessarie politiche pubbliche. Oggi - ha aggiunto- il 70% della spesa è indirizzata alla cronicità ed è il 38% della popolazione che ne usufruisce: ridistribuire meglio la spesa e riprogrammare gli interventi consentirebbe una fruizione universale ed equa del servizio di assistenza e presa in carico». Paola Simonetti II Coordinamento nazionale presenta venerdì il X Rapporto: riprogrammare gli interventi per un servizio più equo

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive