LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
6 giugno 2011

INTERVISTA A MARCO NICOLAI - "BENE GLI INCENTIVI MA IN CHIAVE sussidiaria" Sole 24 Ore

Sole 24 Ore di lunedì 6 giugno 2011, pagina 11


INTERVISTA A MARCO NICOLAI - "BENE GLI INCENTIVI MA IN CHIAVE sussidiaria"

________________________________________

INTERVISTA Marco Nicolai Presidente del Consiglio.di gestione di Finlombarda «Bene ili incentivi ma in chiave sussidiaria» «In Lombardia, regione all'avanguardia nelle policy a favore delle imprese sociali, questo universo è destinato a crescere - afferma Marco Nicolai, presidente del Consiglio di gestione di Finlombarda : il target tuttora scoperto potrebbe annoverare quasi 1.300 non profit a vocazione imprenditoriale oltre alle 1.400 cooperative sociali già censite». Perché rimane un potenziale inespresso? Al di là dello sdoganamento culturale che la normativa ha apportato non relegando l'impegno sociale al volontariato, ma mettendolo al centro della dinamica d'impresa, non si sono previste per questa forma giuridica misure diincentivazione pubblica o agevolazioni fiscali. È necessario far prevalere la sostanza sulla forma, come è stato fatto con la legge 118/2005, anche se ci si è fermatili.I benefici propri di altre forme giuridiche non sono stati estesi all'impresa sociale. Serve una razionalizzazione degli incentivi pubblici.

Quali incentivi sono stati più richiesti? Serve assistenza informativa e consulenziale generale e specifica. Trattandosi, poi, di realtà fondate principalmente su capitale umano e asset intangibili, è necessario consolidare le linee di intervento pubblico volte al rafforzamento della loro capitalizzazione, da garantire non solo nella fase di start up e con interventi episodici, mentre non va dimenticata la necessità di finanziarne la formazione e l'innovazione. Non meno importante è il sostegno alla gestione e riqualificazione di asset immobiliari, che diverrebbero "asset comunitari" al servizio della collettività. Perché, poi, non usare lo strumento delle reti d'impresa per queste realtà? In Lombardia cosa è stato fatto per questo settore? Limitandoci alle misure finanziarie dirette alle cooperative, le misure adottate sono le leggi regionali 16/1993 e 21/2003. il Frim linea di intervento "Cooperazione" e il Fondo Jerémié Fse perla capitalizzazione. Dal1995 si contano 5.788 domandp presentate, 4.141 deliberate positivamente per un investimento complessivo attivato pari a 171 milioni e 123 milioni di euro circa di finanziamenti concessi, di cui 90 milioni a valere su risorse regionali. A tutto questo va abbinata l'ampia iniziativa legislativa lombarda che ha favorito, tramite incentivi, l'associazionismo familiare e l'assistenza sociale: dai servizi nido alle banche del tempo, dagli assegni di cura ai voucher sanitari, ai buoni scuola e alla dote scuola e lavoro. In pratica, si è strutturato nel tempo un welfare regionale fortemente rispettoso dell'iniziativa della società civile e del principio di sussidiarietà. In linea con questo impegno sono i 63 milioni di euro per le politiche sociali recentemente stanziati, nonostante il difficile momento per la finanza degli enti locali. Cosa può aggiungere al welfare regionale la legge sull'impresa sociale? Le attività di queste imprese intersecano buona parte dei settori afferenti servizi per i quali l'articolo 117 della Costituzione prevede livelli essenziali delle prestazioni, una sorta di legame strategico tra evoluzione sussidiaria ed evoluzione federale, che l'impresa sociale può accompagnare alla realizzazione.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive