LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
8 giugno 2011

GLI ANGELUCCI SUL S. RAFFAELE Mf di martedì

Mf di martedì 7 giugno 2011, pagina 18


GLI ANGELUCCI SUL S. RAFFAELE

di Follis Manuel

________________________________________

LUNEDÌ 13 IL CDA PERIL VIA LIBERA DEFINITIVO AL PIANO Gli Angelucci sul S. Raffaele DI MANUEL FOLLIS Si terrà lunedì 13 giugno il consiglio d'amministrazione del San Raffaele di Milano, che sarà chiamato a dare il via libera definitivo al piano di ristrutturazione del polo ospedaliero. L'obiettivo è riuscire a far partire concretamente il progetto di salvataggio tra la fine di giugno e l'inizio di luglio. Sullo sfondo, ma con un orizzonte temporale molto dilatato (si parla di due o tre anni), c'è la possibile quotazione a Piazza Affari. Un' operazione che contestualmente apre la partita sui possibili nuovi soci del polo ospedaliero. I pretendenti crescono di giorno in giorno e alla lista dei nomi già noti (tra cui la Générale de Santé di Antonino Ligresti) si sono aggiunti quelli della famiglia Angelucci, e di Daniele Schwarz (Muttimedica). Non solo, lo stesso Ior, secondo quanto risulta da fonti vicine al dossier, si sarebbe fatto avanti mostrando interesse per un eventuale ingresso nel l' azionariato. In ogni caso la definizione delle modalità di ingresso e soprattutto di quali saranno i nuovi azionisti della società si avrà non prima che arrivi l'omologa del concordato. Il nuovo piano industriale, che costituirà parte integrante del piano di ristrutturazione finanziaria e di riorganizzazione societaria è stato approvato a fine aprile dal cda della Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor. Il piano deve porre rimedio a un'esposizione debitoria di circa 900 milioni, e prevederà drastiche dismissioni, ma anche il pieno rimborso dei creditori. Il debito con i fornitori verrà pagato con tranche del 20% annuo senza interessi, in più è prevista l'emissione di un prestito obbligazionario convertibile da 120 milioni oltre alla già citata quotazione. L'obiettivo è chiudere il 2011 con ricavi in lieve crescita a 630 milioni, per arrivare a una cifra tra 800 e 900 in cinque anni rafforzando in particolare oncologia, cardiologia, urologia e neurologia. Sul fronte immobiliare si dovrebbe rispolverare un progetto già vagliato in passato. ovvero il conferimento degli immobili del gruppo in un fondo immobiliare gestito da Fabrica sgr (Mps-Caltagirone). Come confermato nell'ultimo comunicato ufficiale della società, il settore ricerca sarà concentrato in una nuova società. mentre saranno sostanzialmente messi in vendita tutti gli asset ritenuti non core bu siness. Gli istituti di credito coinvolti (in ordine di esposizione) sono Intesa Sanpaolo. Unicredit, Bnp Paribas, Bpm, Mps, Popolare Sondrio e CariparmaCrédit Agricole.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive