LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
8 giugno 2011

GLI AGRICOLTORI MOBILITATI PER I PRODOTTI NOSTRANI. FAZIO: DA NOI NESSUN RISCHIO Avvenire

Avvenire di mercoledì 8 giugno 2011, pagina 5


GLI AGRICOLTORI MOBILITATI PER I PRODOTTI NOSTRANI. FAZIO: DA NOI NESSUN RISCHIO

di En.Ne

________________________________________


Continua la mobilitazione degli agricoltori nostrani per contrastare il panico tra i consumatori. E il ministro della Salute Ferruccio Fazio — che domani pomeriggio riferirà in Senato sull'emergenza — conferma la sicurezza dei prodotti italiani, rimarcando che la fonte del contagio è restata confinata nel nord della Germania. Mentre l'Egitto registra un'impennata di esportazioni di prodotti agroalimentari verso l'Europa, i produttori nostrani lottano per mantenere la fiducia dei consumatori italiani. E scendono in piazza: da Milano a Fondi (Latina) in diverse manifestazioni hanno offerto ai cittadini i prodotti ortofrutticoli invenduti a causa della psicosi. Iniziative che, secondo Fedagromercati/Confcommercio sembrano ottenere qualche risultato perché all'ingrosso non si è registrata una contrazione per i prodotti italiani, mentre i problemi riguardano le aziende che esportano, soprattutto nelle zone del Nordest Coldiretti sottolinea che l'Italia, quale maggiore produttore di frutta e verdura dell'Unione Europea, è il Paese che subisce il danno maggiore. I nostri agricoltori — precisa Coldiretti — contestano anche lo stop tedesco generalizzato al consumo di verdure fresche perché la localizzazione dell'epidemia indica che il problema si è verificato in Germania e non riguarda le produzioni degli altri Paesi. E questa linea è stata sposata anche dal ministro Fazio, che ieri ha detto che «non mangiare la frutta e la verdura in Italia non ha alcun senso». Anche i controlli, oltre a quelli di routine, sono superflui secondo il ministro, che ha messo in guardia dal paragonare l'attuale epidemia dalla pandemia influenzale da H 1 N 1. Le parole del ministro sono piaciute a Coldiretti: «Salvano trecentomila imprese agricole specializzate nella produzione di ortofrutta». Il presidente Sergio Marini torna a chiedere alle autorità nazionali di farsi sentire a Bruxelles per chiedere «risarcimenti economici per i danni ingiustamente subiti». Fazio ha anche osservato: «Le autorità tedesche stanno andando a vedere i buoi usciti dalla stalla, ma secondo me bisogna andare a vedere le stalle, cioè controllare gli stabilimenti di produzione».Anche «per capire se c'è stata una ricombinazione spontanea o se è avvenuta in laboratorio». Intanto è stata fissata per domani pomeriggio la data dell'audizione del ministro al Senato a riferire sull'emergenza del batterio killer: «Meglio tardi che mai» ha commentato il capogruppo dell'Idv a Palazzo Madama, Felice Belisario. Lo stesso giorno il ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano, riferirà in Consiglio dei ministri sulla posizione assunta dal nostro Paese alla riunione di ieri in Lussemburgo. (En.Ne.) ***

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive