LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
2 giugno 2011

DILAGA IL BATTERIO KILLER, I MALATI GRAVI SONO 470 Mattino

Mattino di giovedì 2 giugno 2011, pagina 17


DILAGA IL BATTERIO KILLER, I MALATI GRAVI SONO 470

di Caracciolo Roberto

________________________________________

I cetrioli spagnoli sono stati scagionati definitivamente, ma la fonte dell'infezione di E. Coli che ha già provocato 17 vittime in Europa - di cui 16 in Germania - non si conosce ancora. Nelle ultime 24 ore le autorità tedesche hanno confermato 100 nuovi casi e la crisi ha già colpito pesantemente anche gli agricoltori a livello europeo: quelli italiani calcolano che il danno ha superato i 20 milioni di euro, quelli spagnoli faranno causa al ministero della Sanità di Amburgo per le perdite provocate dall'allarme lanciato nei confronti dei loro prodotti.

La conferma che all'origine del batterio killer non ci sono i cetrioli spagnoli è arrivata sia da Bruxelles, sia da Berlino. I test sui cetrioli eseguiti nella città-Land di Amburgo sono risultati negativi, ha detto il ministro tedesco dell'Agricoltura e della Protezione dei consumatori, Ilse Aigner. Adesso la ricerca della fonte dell'infezione ricomincia da capo, ha aggiunto: «Al momento, non si può escludere proprio nulla».

«Non c'è alcuna prova che i cetrioli spagnoli siano la causa del contagio», ha commentato da parte sua il commissario Ue alla Salute, John Dalli: «I test indicano che i cetrioli in generale e quelli spagnoli in particolare non hanno dato un risultato positivo per questo ceppo che causa il contagio», ha aggiunto. In attesa dei risultati di tutti i test europei, i casi di contagio - così come il numero delle vittime - continuano ad aumentare. In Germania, il bilancio dei decessi è salito a quota 16, di cui nove accertati dall'istituto tedesco Robert Koch per la salute pubblica, che ha anche confermato 470 casi di sindrome emolitica uremica (Seu) - la versione resistente e pericolosa del ceppo Ehec del batterio killer - circa 100 in più rispetto ai 373 di martedì. «Negli ultimi giorni abbiamo affrontato una grave crisi», ha commentato Dalli, ma «qualsiasi allarmismo è sproporzionato», ha proseguito: «Lavoreremo in stretto contatto con gli Stati membri per identificare quanto prima la fonte di contaminazione».

Per i produttori di frutta a verdura spagnoli, tuttavia, il danno è fatto, dopo che i tedeschi avevano annunciato che all'origine dell'epidemia c'erano proprio i cetrioli spagnoli, poi aveva fatto marcia indietro. In Italia, le prime indagini effettuate sul batterio killer dei cetrioli sono risultate negative. Di conseguenza, i Nas hanno dissequestrato le prime partite di cetrioli, compresi i 9 quintàli provenienti dall'Andalusia da cui erano stati prelevati i campioni analizzati nel Laboratorio di Prevenzione di Milano e all'Istituto Zoo-profilattico di Bologna.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive