LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
5 giugno 2011

"BATTERIO KILLER? QUI NESSUN RISCHIO" Nuovo Giornale di Bergamo

Nuovo Giornale di Bergamo di sabato 4 giugno 2011, pagina 10


"BATTERIO KILLER? QUI NESSUN RISCHIO"

________________________________________

 In Italia la situazione è sotto controllo, «non deve generare allarmismi e non deve modificare le nostre abitudini alimentari, a cominciare dal consumo di verdura e frutta». Il ministro della Salute Ferruccio Fazio tranquillizza così i cittadini in relazione all'allarme provocato "batterio killer", che ha causato quasi venti morti nel nord Europa. «Sinora non è giunta alcuna segnalazione di infezione da parte di questo ceppo di batterio E.coli, né nella popolazione italiana residente, né in turisti provenienti dalla Germania», ha spiegato Fazio. A Bergamo a gettare acqua sul fuoco e a tranquillizzare la popolazione ci pensa invece Giancarlo Colombi, presidente della Coldiretti provinciale: «Noi siamo abbastanza tranquilli», dice: «Del resto su frutta e verdura prodotti nella nostra provincia e in tutta Italia ci sono controlli serrati, giorno per giorno, a ogni stadio della produzione». Il che significa, in poche parole, che acquistando prodotti locali non si corre alcun rischio. Malgrado le rassicurazioni, secondo un sondaggio della stessa Coldiretti nazionale, sembra che la contaminazione da batteri sia motivo di preoccupazione per il 79% dei cittadini italiani, «anche per il rincorrersi di notizie contraddittorie che spesso si rivelano infondate». «Ripeto: da noi possiamo stare tranquilli e, in questi giorni, in Bergamasca non si è registrato un particolare calo nella vendita di frutta e verdura», continua Co- lombi. «Del resto siamo sempre alle solite. Tutti gli allarmi che riguardano i prodotti agro-alimentari hanno origine sempre dall'estero: questo dimostra come in Italia i controlli siano efficaci». Il Belpaese, com'è noto, provvede in larga parte al proprio fabbisogno interno in termini di frutta e verdura e sul mercato il rapporto fra prodotti "autoctoni" e importati è di circa 3 a 1. Ma se, malgrado l'allarme da E. Coli, un consumatore volesse co- munque acquistare un prodotto proveniente dall'estero? «Beh, il primo consiglio che posso dare è quello di cercare anzitutto la qualità. E questo significa potersi fidare dell'azienda di cui si acquista il prodotto». Ovvero non comprare prodotti la cui pro- venienza/qualità è dubbia o ignota. «Dopodichè ci sono delle buone norme da seguire sempre: sbucciare la frutta e lavare accuratamente le verdure prima di mangiarle». (dm) Giancarlo Colombi, presidente di Coldiretti Bergamo

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive