LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
1 giugno 2011

ALTRI MORTI PER IL BATTERIO KILLER MA IL CETRIOLO IBERICO NON C'ENTRA Giornale

Giornale di mercoledì 1 giugno 2011, pagina 15


ALTRI MORTI PER IL BATTERIO KILLER MA IL CETRIOLO IBERICO NON C'ENTRA

di Re Davide

________________________________________

Quindicesima vittima in Germania, primo decesso in Svezia, nella Repubblica ceca un ricovero — Aumentano ancora in Germania le vittime del batterio killer E. Coli che per la prima volta colpisce mortalmente anche fuori dai confini tedeschi portando il bilancio complessivo a 16 decessi (tra confermati e presunti). Una donna è deceduta in Svezia e, mentre si registrano i primi presunti casi in Spagna e nella Repubblica Ceca, le autorità sanitarie di Amburgo (Nord) cominciano a dubitare che l'infezione sia stata provocata dal consumo di cetrioli contaminati importati dalla Spagna. Le autorità sanitarie europee non sono ancora riuscite a determinare con esattezza la «fonte della contaminazione» del batterio E.Coli ma - secondo i risultati dei primi test eseguiti ad Amburgo - i patogeni individuati sui alcuni dei cetrioli incriminati non corrispondono a quelli rilevati nelle feci di alcuni pazienti (appartenenti al sierogruppo E. Coli Vtec 0104). In attesa dei risultati definitivi, anche il ministro della Sanità di Amburgo, Cornelia Pruefer-Storcks - come ha fatto oggi la Commissione Ue - ha detto che «la fonte (dell'infezione) non è stata ancora identificata». Ma il tempo stringe. Mentre è emerso il primo possibile caso in Spagna, dove un uomo di 40 anni da poco rientrato da un viaggio in Germania è stato ricoverato a San Sebastian, vicino al confine francese. Alla lista dei nuovi paesi colpiti, si è aggiunta anche la Repubblica Ceca, dove  una turista americana che era stata di recente anche in Germania è stata ricoverata a causa di una di diarrea sanguinosa, uno dei sintomi di questa malattia. In questo caso, i test hanno confermato l'infezione. Per il momento, l'epidemia non ha colpito l'Italia, ma secondo il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, «non si può escludere che la variante dell'Escherichia Coli, ora diffusa in Germania, possa arrivare» nel nostro paese. Tuttavia, ha aggiunto, «si può escludere la trasmissione dell'infezione adottando e mantenendo regole di igiene, come quella di lavare accuratamente le mani, la frutta e la verdura». Nonostante le rassicurazioni delle autorità, i consumi di frutta e verdura sono in forte calo in Europa e già la Spagna ha indicato che chiederà al Consiglio informale dei ministri dell'Agricoltura dell'Ue - riunito a Debrecen (Ungheria - misure straordinarie e urgenti per tutti i produttori europei di orto -frutticoli fortemente penalizzati dalla crisi sotto il profilo economico. Da parte sua, la Confederazione italiana agricoltori (Cia), fortemente preoccupata per l'evoluzione dell'epidemia, ha sottolineato che l'Ue deve «fare subito chiarezza» sulla situazione «proprio per scongiurare il pericolo che allarmismi ingiustificati possano determinare un crollo nei consumi di verdure e ortaggi freschi, con gravi danni peri produttori agricoli».

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive