LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
29 maggio 2011

TRAPIANTI, NON ESISTE LA PARITÀ LA DONAZIONE SI TINGE DI ROSA Prov. Como - Lecco - Sondrio

Prov. Como - Lecco - Sondrio di venerdì 27 maggio 2011, pagina 6


TRAPIANTI, NON ESISTE LA PARITÀ LA DONAZIONE SI TINGE DI ROSA

________________________________________

Le donne, in particolare quelle italiane, sono campionesse di generosità nella donazione di organi. I due terzi dei reni da vivente arrivano appunto da loro ma ne ricevono solo un terzo. Nessuna parità, quindi, neanche in questo settore della salute per il mondo femminile. Per la prima volta uno studio del Centro Nazionale Trapianti, presentato dal direttore Alessandro Nanni Costa, ha evidenziato lo squilibrio tra i due sessi nella donazione da vivente che si realizza tra parenti e consanguinei. Fm moglie e marito nel 71,4% sono le donne che donano, a fronte di un 24,4% di mariti che donano a lei. Il dato è stato presentato in occasione dell'avvio della campagna nazionale 2011 e della presentazione della Giornata nazionale per la donazione e il trapianto di organi e tessuti che si svolgerà il prossimo 26 maggio. Nel caso di donazioni di rene da vivente tra consanguinei nel 51% dei casi le donatrici sono le madri e solo nel 20% dei casi i padri. E le italiane sono le migliori donatrici anche rispetto agli altri due Paesi europei esaminati per il confronto: Spagna e. Francia. Solo nel marzo scorso una notizia di cronaca anticipava una riflessione su questo fenomeno: seppur divorziata, una donna vicentina ha dimenticato antichi dissapori coniugali e si è offerta a donare un rene all'ex marito affet

 Torino È Torino la capitale dei trapianti in Italia, con 301 interventi nel 2010. Lo scorso anno, nel capoluogo piemontese sono stati eseguiti 142 di fegato, 118 trapianti di rene, 22 di cuore, 15 di polmone e quattro di pancreas. Nei trapianti di rene, Torino è seguita da Padova (84) e Novara (75); in quelli di fegato, da Pisa (95) e Bologna (83) Cuore, prima Udine Per i trapianti di cuore, nella classifica svetta Udine con 29 interventi. Seguono Bergamo con 27 e Milano e Bologna con 27. II maggior numero di trapianti di polmone è stato effettuato a Padova (25 interventi), ci sono poi Torino e Bergamo (13). II trapianto di pancreas vede Pisa al primo posto con 14 operazioni, Milano è in seconda posizione con 11 interventi. Attese: alla fine del 2010 in Italia c'erano 9.668 pazienti in lista to da una grave insufficienza renale. Alla presentazione della campagna per la prossima giornata dei trapianti, prevista per domenica 29 maggio, sono stati presentati i dati inediti sulle donazioni che segnano una lieve ripresa dei trapianti nei primi mesi del 2011. Cresce anche l'età media dei donatori che da poco più di 50 anni nel 2002 è passata a oltre 60 anni nel 2010. Ma i trapianti aumentano poco e non possono bastare anche per quanti non sono nelle liste di attesa e che non sono neppure candidati ad un intervento.11 progetto del ministro della Salute Fazio è trasferire le metodologie già utilizzate per i trapianti in una "filiera unica" per il trattamento delle gravi insufficienze degli organi.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive