LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
24 maggio 2011

TERRITORIO, PROVE DI RIORDINO Sole 24 Ore Sanita'

Sole 24 Ore Sanita' di martedì 24 maggio 2011, pagina 29


TERRITORIO, PROVE DI RIORDINO

di B.Gob.

________________________________________

Dal ministero della Salute il via ai lavori per la revisione profonda delle cure primarie Territorio, prove di riordino Sindacati in prima linea: le proposte dei generalisti sul tavolo di Fazio artirà da una riscrittura dell' articolo 8 del Dlgs 502/92, fonte normativa delle convenzioni, la revisione profonda delle cure primarie. «Fortemente voluto dal ministro Fazio», come ha spiegato il capo dipartimento Qualità del ministero Filippo Palombo che ha presieduto al primo incontro, organizzato la scorsa settimana con tutti i sindacati dell'area, il riordino dovrà avvenire a stretto giro di posta I sindacali sono stati invitati a presentare in questi giorni le loro proposte, di cui i tecnici del ministero terranno conto nella stesura del documento di programmazione.

La parola d'ordine è puntare a realizzare una vera integrazione: tra professionisti e con l'ospedale. Le sigle, del resto, non sono arrivate impreparate all'incontro cui erano stati invitati anche rappresentanti della Sisac e di alcune Regioni Accesso unico e ruolo unico per la Medicina generale, ristrutturazione del compenso e unità funzionali: ecco i cavalli di battaglia riproposti dal segretario della Fimmg Giacomo Mill01o. Che li ricorda in sintesi: «Partiamo da una proposta di convenzionamento unico, superando la doppia graduatoria per la continuità assistenziale e per la r.rortvkile Si parte del Digs medicina generale. Si entra nel convenzionamento con la medicina generale con un incarico a 38 ore e poi quando si cominciano a acquisire le scelte si riducono le ore e viceversa, in una sorta di meccanismo di vasi comunicanti. I vantaggi sono l'eliminazione della concorrenza e soprattutto il lavoro di squadra». Soprattutto questo: con l'obbligo delle aggregazioni funzionali territoriali che la Fummg chiama "unità funzionali", un gruppo di colleghi deve lavorare in modo coordinato avendo attività oraria e attività fiduciaria. Un lavoro di squadra, non necessariamente concentrato nella stessa 502/92 sede, in cui alcuni hanno le scelte e altri fanno attività oraria con cui coprire le 12h, le 24h, i progetti di assistenza per i malati cronici e tutto ciò che non è strettamente coincidente con il rapporto fiduciario medico-paziente. «Infine - continua Milillo - la ristrutturazione del compenso, con la distinzione tra la componente dell'onorario e di finanziamento dei fattori di produzione dell'assistenza, che oggi è compresa nella quota capitaria. La negoziazione dei fattori di produzione va differenziata a seconda delle realtà locali e tarata sulle realtà aziendali e regionali».

dall'art. 8 Se questa è la posizione della Fimmg, la proposta del ministro ha trovato in generale piena disponibilità. «Le modifiche della legge - spie _r. Nicola Pretti, coordinatore Fp Cgil Medici - dovrebbero intervenire sui punti critici: gestione delle cronicità e h24, rapporti con l'ospedale e tra operatori, definizione della residenzialità intermedia, criteri di accesso e struttura del compenso. Il percorso da iniziare con le modifiche al "502" andrebbe poi completato con il rinnovo delle convenzioni». Tra le proposte, anche l' abolizione del servizio di guardia medica così com'è e, per il 118, l'obiettivo di risolvere «l'ambiguità normativa» che di fatto dà luogo a una «commistione tra medici con contratto da dipendenti e colleghi in convenzione, senza una distinzione dei titoli necessari per accedere a questa attività». «Rafforzare il territorio, puntando sui medici che vi operano è prioritario - ha concluso Maria Paola Volponi dello Smi - ed è per questo che vanno evitate fughe in avanti e pericolose sperimentazioni, come il nodo del ruolo delle farmacie: una delle condizioni per avviare questo riordino è rivedere Convenzione e compenso e sburocratizzare il lavoro dei medici».

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive