LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
25 maggio 2011

SUI PASSI DELLA RICERCA Corriere della Sera

Corriere della Sera di mercoledì 25 maggio 2011, pagina 40


SUI PASSI DELLA RICERCA

di De Micheli Benedetta

________________________________________

«WALK OF LIFE» IL 28 E 29 MAGGIO L'iniziativa La Federparchi apre L'obiettivo Ripetere il successo le sue aree verdi alla raccolta fondi delle «marce» nate in America Sul passi della ricerca La natura intatta della solidarietà Una passeggiata nelle oasi protette per finanziare i laboratori Telethon Un percorso insieme Sarà possibile scegliere tra circa cento itinerari e versare il proprio contributo in uno dei duecento punti di raccolta Negli Stati Uniti una passeggiata per finanziare la ricerca sulle malattie è  un must. Un appuntamento fondamentale che si ripete ogni anno con centinaia di adesioni. E così da quando il presidente Franklin Delano Roosevelt istituì la «March of dimes» per finanziare la ricerca sulla poliomielite. Tutto ciò che gli organizzatori chiedono è una piccola donazione per una full immersion nella natura, camminando con gli amici, da soli o in famiglia: alla fine questa offerta, sommata alle altre donazioni, andrà a sostenere il lavoro degli scienziati che operano in quel determinato campo della medicina. In Italia l'occasione nasce adesso, il prossimo weekend del 28 e 29 maggio, promossa dalla fondazione Telethon in collaborazione con Federparchi-Europarc Italia. Il nome dell'iniziativa dice molto: «Walk of life, il cammino perla ricerca», ossia una camminata nei parchi italiani che, attraverso la generosità del pubblico, alimenterà il lungo e difficile cammino intrapreso dalla ricerca nel settore delle malattie genetiche. Sarà possibile scegliere fra le più belle «oasi» della natura disseminate in tutto il Paese (sono un centinaio quelle che partecipano alla manifestazione) e basterà andare in uno dei duecento punti di raccolta allestiti nelle aree protette per entrare nel vivo dell'iniziativa: in cambio dell'offerta, ci sarà una passeggiata con la guida che spiegherà al visitatore le caratteristiche del parco e un ricercatore della fondazione (oltre cento hanno aderito) che racconterà il proprio lavoro di scienziato. Testimonial dell'evento sarà Neri Marcorè: «Credo molto nel gioco di squadra — dice l'attore — perché anche nello spettacolo, così come nella ricerca, il gioco di squadra fa la differenza». Una previsione di come si svolgerà il prossimo fine settimana? «Ci aspettiamo un successo anche se siamo solo all'inizio — spiega Francesca Pasinelli, direttore generale di Telethon —. Il nostro obiettivo è far diventare questa iniziativa tanto importante quanto lo è in altri Paesi, come gli Stati Uniti e l'Inghilterra. Non ci sono dubbi che i risultati arriveranno. Non dimentichiamo che il primo vaccino antipolio fu proprio il frutto di un finanziamento ottenuto con i fondi dell'organizzazione "March of dimes": esattamente come fa Telethon, che raccoglie i fondi perla ricerca sulle malattie genetiche attraverso la maratona televisiva, in inverno e ora con "Walk of life"». Sarà una manifestazione da vivere, non solo per capire a che punto si trova la ricerca sulle malattie ge *** netiche, ma anche per conoscere una realtà, quella dei nostri parchi, spesso ignorata. Lo ammette Giampiero Sammuri, presidente di Feder-parchi: «Ogni anno abbiamo circa 34 milioni di visitatori e l'87 per cento sono italiani. Il problema è che spesso proprio gli italiani non sanno di trovarsi all'interno di un parco nel momento in cui ci passeggiano». Poche cifre mettono a fuoco il valore di questa realtà. Nel nostro Paese sono 1.136 le aree protette: in particolare, si contano 24 parchi nazionali e 3o aree marine per un totale di 1.477.000 ettari. I parchi regionali sono 142 e occupano una superficie complessiva di 1.283.000 ettari. In pratica, risulta tutelato circa il 12,5 per cento del nostro territorio. Altri numeri significativi interessano la biodiversità: le specie animali protette nei parchi sono circa 57mila e quelle vegetali 5.600 (il 5o per cento delle specie europee). E per quanto riguarda gli effetti sul clima va tenuto conto che i quasi 82omila ettari di boschi delle aree protette assorbono complessivamente ogni anno circa 145 milioni di tonnellate di CO2. Ma non sono tutte rose e fiori quando si ha a che fare con la gestione di questo patrimonio. Costi e problemi non mancano e sono legati soprattutto alla conservazione delle aree, alla loro fruizione da parte del pubblico che richiede una capillare attività di controllo del territorio, alla necessità di un continuo monitoraggio delle specie animali e vegetali per salvaguardare la loro sopravvivenza. «I 24 parchi nazionali possono contare su 5o milioni di euro l'anno: una goccia nel mare se si pensa al bilancio dello Stato — fa notare Sammuri —. Le Regioni spendono invece per le zone protette circa Zoo milioni l'anno. E vogliamo parlare delle aree marine? Sono trenta e si devono spartire 5 milioni l'anno. Cosa significa tutto questo? Che la nostra politica deve avere una maggiore consapevolezza del valore di questo bene. Le spese per l'ambiente non sono voluttuarie, ma indispensabili». Già, coscienza ambientale: anche questa è civiltà. 326.688 i milioni di euro raccolti dal '90 per ben 2.266 progetti I parchi tricolore In Italia i 142 parchi regionali sono concentrati essenzialmente nel Nordovest del Paese, mentre quelli nazionali (24) e le aree marine protette (30) sono più numerosi al Centrosud. I parchi più visitati sono il Parco Nazionale del Cilento. tra quelli costieri. to Stelvio e il Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise. tra quelli montani. Quasi I'8,4% della superficie tutelata é rappresentata da tratti di costa, per un totale che supera i 630 km. Aggiungendo anche i siti di interesse comunitario (Sic) e le zone di protezione speciale (Zps). la superficie tutelata sale al 21,8% del territorio nazionale. pari a oltre 6.5 milioni di ettan I parchi Italiani ospitano 2.760 centri visita, strutture culturali e aree informative, offre a più di 10.000 chilometri di sentieri attrezzati. alcuni anche per i diversamente abili. Le aree protette danno lavoro a circa 8&000 persone (4.000 negli enti di gestione, 17.000 nell'indotto dei servizi, 65.000 nell'indotto del turismo, dell'agricoltura, dell'artigianato e del commercio). Le cooperative impegnate nei Parchi sono circa 630 mentre le associazioni onlus sono 210 e si occupano di ambiente, ma anche di servizi sociali e assistenza. Le aree protette, al cui interno si trovano 11.726 strutture ricettive impegnate in turismo sostenibile e di qualità (di cui il 50% sono alberghi mentre l'altro 50% sono strutture extralberghiere come agriturismi, ostelli, rifugi. campeggi. case vacanza, ecc.). vengono visitate ogni anno da circa 34 milioni di persone. La guida Walk of life - il cammino per la ricerca: 200 passeggiate nei parchi italiani, ma è anche la raccolta fondi della fondazione Telethon. L'evento si svolge il 28 e 29 maggio: in uno dei banchetti allestiti per l'occasione, i partecipanti potranno fare una donazione; in cambio riceveranno il laccio blu, che «lega» tutti i camminatori di «Walk of life» e potranno prendere parte ad una passeggiata guidata. Tra le altre ricorrenze, oggi si celebra la Il! giornata mondiale contro la sclerosi multipla, che coinvolge 40 Paesi e vede centinaia di manifestazioni in tutto il mondo. Sul web Anche Internet partecipa a Walk of life, l'iniziativa di raccolta fondi per la ricerca Telethon. Per sfruttare le potenzialità della Rete è nato www.walkoflife.it, con l'elenco degli oltre cento parchi che hanno aderito all'iniziativa. In più, la possibilità di inserire le immagini della propria passeggiata, di condividerle e di commentare le foto degli altri utenti. La novità di www.walkoflife.it è costituita dalla composizione della passeggiata online: si potrà caricare uno scatto a figura intera, mentre si cammina, per comporre una vera e propria passeggiata virtuale.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive