LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
21 maggio 2011

START-UP PROMETTENTE OFFRESI Mondo

 di venerdì 27 maggio 2011, pagina 60


START-UP PROMETTENTE OFFRESI

di Tamos Ettore

________________________________________

Lo INCUBATORI D'AZIENDA 1 PRONTE PER L'ESORDIO SUL MERCATO QUATTRO SOCIETA DI EPORGEN VENTURE Start-up promettente offresi Nel Bio-industry park di Ivrea sono concentrate 11 neo biotech. Finanziate da 83 imprenditori piemontesi. Che hanno deciso di aprire il capitale ad altri azionisti, privati e istituzionali La statistica vuole che una su dieci arrivi al successo, magari superando il traguardo magico del miliardo di valore. Ma Konstantinos Efthymiopoulos, a capo di Eporgen venture, il primo seed capital italiano, è convinto che ben più di una delle sue 11 start-up decollerà nel complicato e affollato mondo del bio-tech. Come va ripedendo in questi giorni incontrando, con un certo interesse degli interlocutori, presidenti di fondazioni bancarie, esponenti del private equity e capi della ricerca delle industrie farmaceutiche italiane e straniere. Le aziende che ha nel cassetto, anzi nel Bio-industry park di Collaretto, vicino a Ivrea, potrebbero dare i primi risultati sul campo già nei prossimi mesi. Per esempio la Biopaint, che ha scoperto come una molecola biotech possa diventare un ingrediente eco-compatibile per le vernici marine antivegetative (Efthymiopoulos lo sta proponendo ai big italiani ed europei del settore). Oppure Narvalus, spinoff dell'Università di Padova, che ha studiato un brevetto per modificare il dna delle singole cellule e intervenire così con precisione nel processo di formazione di nuove formulazioni. O, ancora, Genovax, che nel capoluogo ligure sta sperimentando, con risultati incoraggianti, nei malati terminali di cancro della prostata un vaccino terapeutico in grado di prolungare la vita dei pazienti senza effetti tossici. Ovviamente il prodotto finale dovrà servire a prevenire la malattia o a interventi nelle fasi iniziali ma il test con i malati terminali è decisivo per il via libera delle autorità a procedere nelle sperimentazioni. Un vaccino equivalente di un rivale americano è già in commercio ed è stato valutato con un valore potenziale di 1 miliardo. Certo, occorre scommetterci tenendo conto dell'alto rischio, come ha fatto la Fondazione San CHI RICERCA TROVA UN SORRISO... Loredana Bergandi, promotrice di Smile Biotech, una start-up nata intorno alla scoperta all'Università di Torino di un test rapido per l'identificazione di carie iniziali o nascoste Paolo di Torino, che ha finanziato specificamente la ricerca genovese. E come hanno fatto gli 83 azionisti di Eporgen, tutti imprenditori piemontesi, come alcuni eredi Olivetti, che finora hanno investito 8,5 milioni tra azioni e obbligazioni, fondi ai quali si sono aggiunti 1 milione dell'Unione europea e vari aiuti della Regione Piemonte e delle autonomie locali, che ospitano i laboratori delle 11 start-up in un parco che vede vicini di casa anche la Serono e la Bracco con due importanti centri di ricerca. Il compito di Eporgen è di selezionare le proposte delle universi...UN VACCINO ANTI-CANCRO... Domenico Criscuolo, fondatore di Genovax, società che sviluppa, in collaborazione con l'Università di Genova, vaccini terapeutici, in particolare nel settore oncologico e nell'ambito di malattie auto-immuni ...O UN LATTE CHE GUARISCE I NEONATI Amedeo Conti, fondatore di Rotolactistat, società sviluppata con l'Università di Novara per studiare nuovi prodotti nel settore dei nutraceutici, cioè alimenti che guariscono, come il latte contro le infezioni neo-natali *** ti italiane (ma c'è anche il caso di una startup americana, la Glyconova, settore oncologia, fondata da un ricercatore italiano emigrato e poi tornato con l'idea da brevettare in Italia) e di finanziarle. In cambio Eporgen rileva la maggioranza del capitale, in genere il 70% con la prevalenza nel cda, fino al raggiungimento del via libera del comitato scientifico dopo la fase di sperimentazione delle molecole negli animali. Poi toccherà a fondi di investimento specializzati o alle industrie farmaceutiche cogliere le opportunità e svilupparle fino all'immissione sul mercato. Questa fase viene raggiunta in questi mesi da quattro delle società di Eporgen venture mentre per le altre occorreranno altri fondi. Quelli previsti da un aumento di capitale di 5 milioni, con una prima tranche di 3 milioni che sarà perfezionata entro la fine dell'anno.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive