LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
29 maggio 2011

STAFFETTA ALLA SANITÀ, MONFERDINO IN POLE Repubblica Torino

Repubblica Torino di domenica 29 maggio 2011, pagina 3


STAFFETTA ALLA SANITÀ, MONFERDINO IN POLE

di Trabucco Marco

________________________________________

SARA' Paolo Monferino il prossimo assessore alla Sanità? Tutto sembra portare a questa soluzione anche se, per ora, sia il presidente della giunta Roberto Cota che il coordinatore piemontese del Pdl Enzo Ghigo invitano alla calma. «Aspettiamo l'evolversi degli eventi» fa sapere da Novara (dove aspetta l'esito del voto nel delicato ballottaggio per il Comune) il governatore. Più esplicito il senatore azzurro: «Decisioni a caldo non se ne prendono e non portano a buone soluzioni — spiega Ghigo—Invito tutti a stare calmi, perché veloce non è sinonimo di buono. Oggi, grazie al grande senso di responsabilità di Caterina Ferrero, le deleghe sulla sanità le ha Cota. Le tenga. Poi, quando la situazione sarà più chiara, ragioneremo insieme su cosa fare». Ghigo aggiunge anche qualche considerazione più specifica: «Riteniamo che queste deleghe, per un accordo politico spettino al Pdl. Se ci fossero da prendere decisioni diverse, dovrò prima consultarmi con il partito. Poi ne parlerò con Cota. Evaluterò». In realtà la partita è tutta aperta: nella Lega (e in particolare da parte di Cota) c'è una gran voglia di risolvere la faccenda presto e bene nominando l'ingegner Monferino, l'eroe di questi difficili giorni, assessore. E nel Pdl, a Roma come aTorino, sta maturandola convinzione che tenere l'assessorato alla sanità di fronte anche alle parole dei giudici, che hanno esaltato l'operato dell'ex ad di Iveco, potrebbe essere impopolare e dannoso. Anche se qualcuno ancora dice con orgoglio: «La giunta regionale non cela decidono i magistrati». A decidere alla fine saranno i tanti appetiti del partito di Ghigo: rinunciare alla Sanità, di gran lunGli azzurri pronti a chiedere in cambio tre poltrone per ottenere Bilancio e Agricoltura gala delega più importante in Regione, quella che amministra i due terzi del bilancio, significherebbe poter chiedere in cambio almeno altri due assessorati di peso. Questo la sanno bene anche nel Carroccio piemontese. Lo schema del rimpasto sarebbe già anche stato delineato. Tre sarebbero le deleghe, oggi in mano a esponenti leghisti, che il Pdl chiederebbe a Cota in cambio dell'assessorato di corso Regina Margherita: il Bilancio (oggi ne è titolare Giovanna Quaglia), le Attività produttive (Massimo Giordano) e l'Agricoltura (Claudio Sacchetto). Gli azzurri ne chiederebbero tre per ottenerne due: magari il Bilancio (per Quaglia sarebbe pronta la delega all'Assistenza che era nelle mani di Caterina Ferrero e che affiancherebbe quella, già sua, alle Pari Opportunità) e l'Agricoltura, un ruolo cui ambisce l'attuale capogruppo Pdl a Palazzo Lascaris il vercellese Luca Pedrale. Alla fine però il Pdl potrebbe accontentarsi anche di uno solo di questi tre, e magari chiedere l'aggiunta di un ulteriore assessore alla giunta cui potrebbero andare alcune delle tantissime deleghe oggi in mano a Elena Maccanti (ad esempio quella delicatissima alle società partecipate). Nel partito di Ghigo sono in molti quelli che ambirebbero a un ruolo di governo: oltre a Pedrale (che come capogruppo potrebbe essere so s t i tuito dal s uo vice Angelo Mastrullo) vi puntano, con buone possibilità, Franco Maria Botta, Marco Botta e Carla Spagnuolo. Con qualche chance in meno Daniele Cantore, Fabrizio Comba (considerato troppo vicino all'eretico Roberto Rosso) e Gianluca Vignale (fortemente critico però con gli attuali vertici del Pdl piemontese).

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive