LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
24 maggio 2011

SCLEROSI MULTIPLA. IN CERCA DELLE CAUSE TRA IPOTESI VIRALE E POCA VITAMINA D Repubblica Salute

Repubblica Salute di martedì 24 maggio 2011, pagina 36


SCLEROSI MULTIPLA. IN CERCA DELLE CAUSE TRA IPOTESI VIRALE E POCA VITAMINA D

di D'Amico Arnaldo

________________________________________

In cerca della cause tra ipotesi virale epoca vitamina D Alla vigilia della Giornata mondiale e mentre l Aism si mobilita per la settimana di informazione, al congresso di San Pietroburgo gli specialisti fanno il punto su trattamenti, ricerca e diagnosi "Si arriva con annidi ritardo ad accertare la malattia" malati di sclerosi multipla celebrano i loro appuntamenti annuali per sostenere la ricerca su questa patologia. Domani la giornata mondiale indetta dalla Federazione internazionale delle associazioni nazionali di pazienti che cade nella settimana di informazione e mobilitazione dell'Aism, l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla. I due appuntamenti sono l'occasione per fare il punto sulle cure e le cause della malattia in espansione e che colpisce 61 mila persone nel nostro paese e circa 2,5 milioni nel mondo con l'aiuto dei massimi esperti italiani, riuniti al recente simposio internazionale a San Pietroburgo della Fondazione Serono. Cure personalizzate, medicinali per via orale In quattro casi su dieci il primo sintomo è un disturbo della visione «Il trattamento sta subendo una profonda evoluzione - spiega Giancarlo Comi del San Raffaele di Milano e presidente della Società Italiana di Neurologia - Stanno arrivando farmaci potenti, ma con profili di efficacia e sicurezza ancora più variabili da caso a caso. Per questo bisogna incrementare il lavoro di personalizzazione della cura, trovando per ogni malato la combinazione di farmaci che dia il massimo dei benefici col minimo dei rischi. Impegno necessario anche con i farmaci che si possono finalmente dare per bocca, come il già registrato fingolimod e la calidribina, già autorizzatain molti paesi e non ancora in Europa. Uno studio in corso sta dimostrando che quest'ultimo, somministrato in fase precoce, rallenta sensibilmente il decorso della malattia». Anche per quanto riguarda le cause ci sono novità. Si continua a cercare di capire cosa induce il sistema immunitario ad aggredire il sistema nervoso. Delle ricerche sul! 'insufficienza venosa ne parla il pioniere PaoloZamboninell'in-tervista a destra. L'ipotesi virale, da anni sulla breccia, ha incontrato altre prove a favore in un recente lavoro scientifico dell'Università di Granada che ha trovato anticorpi contro il virus di Epstein Barr in una percentuale significativa di malati. «Infine - aggiunge Comi - la vitamina D. Era noto da anni che la sclerosi multipla diventa più frequente salendo di latitudine. Di qui ricerche che hanno trovato bassi livelli di vitamina D, come atteso per la minor esposizione solare, in molti malati. Ora vi è grande attesa perla conclusione di una ricerca americana che sta valutando gli effetti della supplementazione con vitamina D». Nonostante il progresso degli strumenti di indagine, il percorso per accertare la malattia continua ad essere lungo e incerto. «Il primo sintomo quasi mai viene attribuito alla malattia - dice Carlo Pozzilli docente di Neurologia de La Sapienza al Sant'Andrea di Roma - Nel 40% dei casi è un disturbo della visione e il so i : etto va dall'oculista. Meno di frequente dall'ortopedico per doloretti, formicolii, problemi nel camminare, spesso attribuiti all'attività sportiva che il soggetto, in genere giovane, spesso pratica. Oppure sono vertigini e sivadal medico difamiglia pensando allo stress. Nel caso dell'oculista l'invio al neurologo è immediato perché questo coglie nell'occhio altri sintomi tipici della malattia. Negli altri casi, dato che i sintomi migliorano da soli, si pensa al neurologo quando ricompaiono. In sintesi, la diagnosi, e quindi la terapia appropriata, si ha spesso con ritardo di alcuni anni». Poi ci sono problemi creati dalla risonanza magnetica o Nmr. Fa vedere le "placche", lesioni causate dall'autoaggressione immunitaria al sistema nervoso. Ma non basta per fare la diagnosi. Spiega Pozzili: «La Nmr non distingue tra placche e cicatrici lasciatedaun parto difficileodauna febbre sopra i 40 nell'infanzia. Usata per valutare l'effetto delle cure, deve essere fatta dallo stesso centro con identica macchina e metodica. Altrimenti le placche possono risultare maggiori per numero e/o dimensioni, indipendentemente dalla malattia. L'unico test diagnostico rimane tuttora la puntura lombare».

INSUFFICIENZA VENOSA È l'ipotesi "Zamboni" II ristagno di sangue nel cervello innesca l'auto-aggressione immunitaria INFEZIONE VIRALE Virus non dannosi ma che disorientano le difese e le inducono ad aggredire il sistema nervoso CARENZA DI VITAMINA D La malattia è più frequente nelle popolazioni nordiche meno esposte al sole e con meno vitamina D FATTORI GENETICI Alcune mutazioni più frequenti nei malati faciliterebbero l'auto-aggressione La solidarietà ESPERTI AL TELEFONO SINO A DOMENICA Sino a domenica 29 maggio si svolge la Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla promossa dall'Associazione Italiana Sclerosi Multipla dedicata alla raccolta di fondi per sostenere la ricerca e l'assistenza e per reclutare volontari. Tra le iniziative il numero verde 800803028 a cui rispondono neurologi, psicologi e consulenti legali del lavoro Per info: www.aism.it Domani a Roma si tiene invece il congresso annuale della Federazione Italiana Sclerosi multipla che illustrerà i risultati delle ultime ricerche Il database CON IMEDWEB SI STUDIA L'EFFICACIA DELLE CURE Si espande iMedWeb, il sistema che raccoglie i dati anonimi dei pazienti afferenti ai più importanti Centri di Sclerosi Multipla italiani. Il database è in un server ospitato presso il Consorzio Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro (Chieti) Scopo del progetto: condividere le informazioni raccolte ed utilizzarle all'interno di progetti di ricerca specifici, contribuendo cosi alla crescita e diffusione delle conoscenze scientifiche sulla malattia Spiega Maria Tojano, ordinario di Neurofisiologia all'università di Bari e "anima" di iMedWeb: «Siamo arrivati a poter raccogliere i dati di 36 centri nazionali a cui afferiscono complessivamente ben 4.200 malati. Sono numeri che non hanno uguali a livello mondiale e che ci permettono di valutare l'efficacia delle terapie, conoscere l'incidenza degli effetti indesiderati, delle complicanze e della sicurezza delle cure E migliorarle rapidamente »

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive