LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
31 maggio 2011

SALE IODATO. COME SALVARE LA TIROIDE E VIVERE FELICI Unita'

Unita' di lunedì 30 maggio 2011, pagina 38


SALE IODATO. COME SALVARE LA TIROIDE E VIVERE FELICI

di Pulcinelli Cristiana

________________________________________

Sale Lodato Come salvare la tiroide e vivere felici «Poco sale, ma iodato». La campagna messa in piedi dall'Atta (Associazione dei malati di tumore della tiroide ed associati) ha uno slogan chiaro: non c'è bisogno di aumentare il consumo di sale che, anzi, deve rimanere contenuto, ma-bisogna invece che il sale che consumiamo sia iodato. Questo perché lo iodio è essenziale per l'attività della tiroide e l'unico modo per prenderne una dose efficace è attraverso l'alimentazione. -In occasione della giornata mondiale della tiroide che si è celebrata la settimana scorsa, un convegno a Roma ha fatto il punto sulle patologie che coinvolgono questa ghiandola piccola ma fondamentale per controllare le cellule e i tessuti di tuttc l'organismo. È emerso così che in Italia sono 6 milioni le persone colpite da malattie della tiroide, in tutto i] mondo 200 milioni. Eppure, la prevenzione è semplice: prendere dellc iodio. «La grave carenza di iodio i considerata dall'Oms la più importante causa di tutte le forme di deficit mentale suscettibili di prevenzione», ha ricordato Aldo Pinchera, endocrinologo. Sulla base delle indicazioni dell'Oms anche il nostro paese ha dato inizio a un programma di iodio-profilassi: una legge del 2005 prevede la presenza obbligatoria del sale iodato in tutti i punti vendita del territorio nazionale. Tuttavia, a sei anni dall'approvazione della legge, i dati dell'Istituto Superiore di Sanità indicano che soltanto il 47% del sale per uso alimentare venduto è rappresentato da sale iodato. Si è dunque ancora lontani dall'obiettivo del 90% indicato dall'Oms. Inoltre , in base all'analisi di specifici indicatori biologici, si è visto che ci sono ancora vaste aree del paese in cui la popolazione prende troppo poco iodio. Un fatto che può diventare grave in alcune condizioni di carenza alimentare. In particolare in chi non mangia pesce (una fonte naturale di iodio), oppure in persone che si trovano in un momento della vita in cui c'è un aumentato fabbisogno, come la pubertà o la gravidanza. Uistlana PuIdnelG La campagna Prevenzione contro le molte patologie della tiroide ***

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive