LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
16 maggio 2011

S. ANNA, ADDIO ALLE VISITE LIBERE AI MALATI - NIENTE PIÙ VISITE A TUTTE LE ORE AI PAZIENTI DEL NUOVO SANT'ANNA Provincia Como

Provincia Como di lunedì 16 maggio 2011, pagina 1


S. ANNA, ADDIO ALLE VISITE LIBERE AI MALATI - NIENTE PIÙ VISITE A TUTTE LE ORE AI PAZIENTI DEL NUOVO SANT'ANNA

di Sada Michele

________________________________________

Sant'Anna, rivoluzione in vista per gli orari di accesso. Se oggi è possibile far visita a una persona ricoverata in ospedale senza restrizioni particolari (è consentito entrare in qualunque momento della giornata, a patto di non arrivare prima delle 11,30), a breve la situazione cambierà e verranno stabilite fasce orarie più rigide. E' un dietrofront rispetto a quella che era stata introdotta anni fa come una importante conquista (molto apprezzata da malati, familiari e amici) nel vecchio ospedale. Le modifiche sono state decise dalla direzione, che però sta ancora mettendo a punto i dettagli del piano e nelle prossime settimane renderà noto il nuovo regolamento. Il direttore medico Fabio Banfi parla di scelta dettata da «ragioni igienico-organizzative». Sade a pagina 11 OSPEDALE Niente più visite a tutte le ore ai pazienti del nuovo Sant'Anna Rivoluzione in vista. Il direttore Banfi: «Motivi di natura igienico-organizzativa» [ Si torna al passato Ma a pazienti e familiari non farà piacere [N] Sant'Anna, rivoluzione in vista per gli orari di accesso. Se oggi è possibile far visita a una persona ricoverata in ospedale senza restrizioni particolari (è consentito entrare in qualunque momento della giornata, a patto di non arrivare prima delle 11,301, a breve la situazione cambierà e verranno stabilite fasce orarie più rigide. Le modifiche sono state decise dalla direzione, che sta ancora mettendo a punto i dettagli del piano e nelle prossime settimane renderà noto il nuovo regolamento. Il fatto certo è che le porte del Sant'Anna non saranno più sempre aperte a familiari o amici dei pazienti, ma tutti dovranno rispettare degli orari ben precisi. Proprio come accadeva fino a qualche anno fa (e come ancora avviene al Valduce). Un ritorno al passato che, probabilmente, non farà molto piacere ai cittadini. Ma il direttore medico del presidio di San Fermo, Fabio Banfi, spiega che la scelta è stata fatta «per motivi di natura igienico-organizzativa» e «per consentire al personale sanitario di effettuare determinati interventi». Insomma, non uno sgarbo bensì una mossa volta a garantire un migliore funzionamento della complessa "macchina" ospedaliera, nell'interesse dei pazienti. «Ci sarà una rivisitazione - conferma Banfi - e non permetteremo più l'ingresso a qualsiasi ora. Non appena avremo definito tutto con precisione, comunicheremo gli orari». Attualmente, come chiarisce lo stesso sito web del Sant'Anna, l'accesso è consentito dalle 11,30 alle 20 senza interruzioni. Ci sono limiti soltanto in alcuni reparti, come Malattie infettive, Ostetricia, Nido, Rianimazione e Chirurgia (in altre unità operative le variazioni risultano minime rispetto alla fascia 11,30-20). Quello sugli orati di vista non è, tra l'altro, l'unico correttivo che si sta valutando ai piani alti dell'ospedale. Sotto osservazione c'è, infatti, il tema dell'accoglienza e dell'accessibilità inteso in senso pia generale. «La direzione considera molto importante questo argomento e.sono in corso alcuni approfondimenti - sottolinea Banfi - Chi entra per la prima volta al Sant'Anna, ad esempio, si sente un po' spaesato e il nostro obiettivo è quello di introdurre delle migliorie per evitare questo disagio». Confermata, inoltre, la predisposizione di una tettoia per coprire il tratto che tutti gli utenti devono percorrere a piedi una volta usciti dall'autosilo, per raggiungere la hall dell'ospedale (i dettagli verranno illusfràti néllé prossiz ie.,ple, _i_lavori partiranno entro l'estate). Kestano al centro dell'attenzione anche le proteste dei disabili, emerse in modo eclatante negli ultimi giorni (un cittadino ha contattato «Striscia la notizia» per denunciare l'assenza di posti auto riservati davanti all'ingresso). L'azienda ospedaliera è intenzionata a risolvere la criticità, iniziando dalla creazione di un ingresso ad hoc per i portatori di handicap, pia vicino al parcheggio multipiano. Michele Sada OGGI EDOMANI Giro di vite sugli orari di ingresso

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive