LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
21 maggio 2011

POLICLINICO, TAGLI A CARDIOLOGIA. PAZIENTI DIROTTATI SU NIGUARDA Corriere della Sera Milano

Corriere della Sera Milano di venerdì 20 maggio 2011, pagina 6


POLICLINICO, TAGLI A CARDIOLOGIA. PAZIENTI DIROTTATI SU NIGUARDA

di Ravizza Simona

________________________________________

La crisi Accordo fino a dicembre tra i due ospedali per il trasferimento dei casi gravi Policlinico, tagli a cardiologia Pazienti dirottati su Niguarda Niente servizio d'emergenza di notte e nei fine settimana Salta la cardiologia d'emergenza al Policlinico: per 16 ore al giorno (dalle quattro del pomeriggio alle otto del mattino) e nel fine settimana i pazienti sotto infarto, di fatto, non possono più essere curati. Con il taglio dei medici, l'ospedale di via Francesco Sforza non è più in grado di garantire per tutta la giornata gli interventi di angioplastica coronarica: quelli, per intendersi, che servono a dilatare con un palloncino le arterie del cuore ostruite (il principale intervento contro l'infarto). È il motivo per cui il 18 aprile viene firmato un accordo insolito per un ospedale nel centro di Milano con una cardiologia storica: di notte, nei weekend, nonché durante i giorni festivi e prefestivi, i cardiopatici che si presentano al Pronto soccorso o già ricoverati al Policlinico vengono trasferiti al Niguarda. La sua unità di emodinamica è in funzione 24 ore su 24. All'articolo 2 dell'intesa vie- Urgenza Un paziente trasportato con l'autolettiga al Pronto soccorso del Policlinico ne previsto il protocollo da seguire: il Policlinico telefona al Niguarda, i medici in turno lì danno la loro disponibilità a ricevere il malato, viene richiesto l'intervento del 118 per trasportare in ambulanza il paziente e, se appena possibile, il malato ritorna in via Francesco Sforza. Costo dell'intervento: 50o euro per la presa in carico dell'urgenza e incasso del 75% della tariffa di rimborso per l'angioplastica. «In ogni caso il Niguarda deve salvaguardare gli impegni e l'attività istituzionale — dice l'accordo —. Gli resta pertanto la facoltà di non accettare le richieste del Policlinico». La durata dell'intesa è prevista almeno fino al prossimo dicembre. Sono già stati trasferiti 5 cardiopatici. Finora in l'unità di emodinamica del Policlinico faceva 115 interventi 1 gl interventi eseguiti alli anno dall'Unità emodinamica del Policlinico l'anno. Non lo può più fare dopo il pensionamento senza sostituzione di uno dei tre medici esperti di angioplastica. Per i due rimasti è impossibile coprire le 24 ore: le norme in vigore limitano, infatti, i turni di reperibilità a io al mese. L'accordo porta la firma dei vertici dei due ospedali: Luigi Macchi per il Policlinico, Pasquale Cannatelli per il Niguarda. Da un lato, la soluzione trovata mostra la capacità dei grandi ospedali di Milano di lavorare insieme nell'interesse dei cittadini. Dall'altro, però, la necessità del Policlinico di dirottare i pazienti per mancanza di medici è un segnale preoccupante. Lo dimostrano anche le dichiarazioni appena rilasciate da Bruno Zecca della Cgil medici al Sole 24 Ore: «Ci sono medici che hanno lavorato ininterrottamente per 19 giorni; altri che in due settimane fanno tre o quattro turni di notte». Sono problemi che si trascinano da anni. Sullo sfondo s'incrociano tre delle principali questioni aperte della sanità in questo momento (e non solo a Milano). Quella della carenza di giovani medici legata ai pochi contratti post-laurea assegnati dal ministero dell'Istruzione, il boom di pensionamenti e il blocco del turnover (per ogni due pensionati è prevista una sola sostituzione).

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive