LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
24 maggio 2011

ORDINI E TRIAL: PARTE ALLA CAMERA IL DDL OMNIBUS - OMNIBUS, PRIMO CONFRONTO Sole 24 Ore Sanita'

Sole 24 Ore Sanita' di martedì 24 maggio 2011, pagina 14


ORDINI E TRIAL: PARTE ALLA CAMERA IL DDL OMNIBUS - OMNIBUS, PRIMO CONFRONTO

di S.Tod.

________________________________________

Al via alla Affari sociali l'esame del Ddl su Ordini e sperimentazioni cliniche Omnibus, primo confronto In arrivo novità su ricerca, responsabilità professionale e farmacie A1 via mercoledì scorso, in commissione Affari sociali della Camera, con la relazione di Melania De Nichilo Rizzoli (Pdl) l'esame in sede referente del Ddl omnibus (C4274) approvato il 10 marzo dal Consiglio dei ministri, con cui il ministro della Salute, Ferruccio Fazio punta a lasciare il segno su alcuni capitoli cruciali del sistema sanitario pubblico: dalla gestione e organizzazione delle sperimentazioni cliniche alla riforma degli Ordini delle professioni sanitarie, passando per l'attività di ricerca e la sicurezza delle cure. Attesissima dall'universo dei camici bianchi - medici, veterinari, farmacisti - la delega che punta a svecchiare la legge del 1946 istitutiva degli Ordini con la new entry nuova di zecca di un Ordine ad hoc per gli odontoiatri. Ai nuo' i organismi sarà concesso maggiore spazio d'azione dal punto di vista patrimoniale, finanziano e regolamentare: avranno nuove corn- , petenze in materia di abilitazioni, vigilanza e valutazione dell'attività Ecm, individuazione e verifica di regole deontologiche, sanzioni. L'iscrizione sarà obbligatoria anche per i dipendenti pubblici e per tutti gli iscritti scatterà l'obbligo di dotarsi di un' «idonea copertura assicurativa per responsabilità professionale». Altrettanto corposa la delega in materia di sperimentazioni cliniche: tra le misure previste figurano lo snellimento degli adempimenti per l'esecuzione dei trial, la riduzione del numero dei comitati etici (che saranno più che dimezzati), l'individuazione dei requisiti per i centri autorizzati alle sperimentazioni, con una particolare attenzione alla creazione Termalis il riordin di una rete per le fasi iniziali degli studi e la valorizzazione dell'attività di ricerca svolta da personale e dalle strutture del Sm. Sempre al capitolo della ricerca spiccano anche le nonne per impedire il pignoramento dei fondi per la ricerca sanitaria, per circoscrivere la percentuale dei finanziamenti da destinare ai progetti presentati dagli under-40 e quelle per consentire ai direttori scientifici degli Irccs di collaborare con altri enti scientifici, svincolandoli dall'obbli,go di esclusività del rapporto, a fronte della riduzione dello stipendio del 30 per cento. Tra le deleghe merita d'essere ricordata quella per il riordino del sistema termale, così come sono degne di nota le altre regole proposte per fare ordine su una grande varietà di argomenti, a partire dal rischio clinico, oggetto di un articolo ad hoc che affida alle aziende sanitarie il compito di gestire eventi avversi e incidenti garantendo segnalazioni e interventi coperti da segreto professionale e d'ufficio per quanto attiene alla responsabilità professionale. In pista infine anche norme di supporto alla farmacia dei servizi (con la rimozione del vincolo del regio decreto del 1934 che impediva la presenza all'interno del presidio di più professionisti .della salute: il divieto di compresenza resterebbe solo tra medici e farmacisti) e quelle destinate a fornire una data di nascita al Fascicolo sanitario elettronico, mai contemplato prima nella disciplina nazionale.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive