LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
29 maggio 2011

ORDINE DEL GIORNO - CONSUMATORI DIVISI SULLE PARAFARMACIE Mondo

Mondo di venerdì 3 giugno 2011, pagina 65


ORDINE DEL GIORNO - CONSUMATORI DIVISI SULLE PARAFARMACIE

________________________________________

Consumatori divisi sulle parafarmacie Si sposta anche sul terreno delle associazioni dei consumatori lo scontro tra sostenitori e avversari delle parafarmacie. Tra giugno e luglio è in programma un «convegno urgente» dove dovrebbero partecipare, tra gli altri, Federconsumatori e Movimento difesa dei consumatori, per sostenere l'utilità sociale ed economica delle parafarmacie, ovvero punti vendita gestiti da farmacisti che possono vendere solo prodotti da banco (senza ricetta). L'evento si sta preparando in tutta fretta per rispondere a quanto rilanciato da un'associazione omologa, l'Unione nazionale dei consumatori, riguardo gli effetti di un possibile allargamento ai farmaci di fascia C (con ricetta ma senza rimborso del servizio sanitario nazionale) per le parafarmacie. L'associazione avrebbe condiviso una previsione di Federfarma, il sindacato dei farmacisti titolari degli esercizi tradizionali da sempre molto critico, per ragioni di concorrenza, verso le parafarmacie. Secondo Federfarma, guidata da Annarosa Racca e che a sua volta ha basato il proprio attacco sui dati di una ricerca dell'università Roma tre, con l'ulteriore liberalizzazione molte farmacie tradizionali in zone rurali (piccoli centri) potrebbero chiudere. Solo che, hanno fatto presente le associazioni dei parafarmacisti, il 98% dei loro punti vendita si trova in comuni con popolazione superiore alle 2 mila unità, cioè non rurali. Da qui il proposito di spiegare il loro punto di vista opposto a quello di Racca. La battaglia va avanti da anni. Federfarma sostiene l'inutilità delle parafarmacie e la necessità di proteggere il mercato con piante organiche (che già esistono). I gestori di parafarmacie, al contrario, ricordano che la liberalizzazione introdotta nel 2006 da Pier Luigi Bersani ha finora prodotto l'apertura di 3.545 esercizi per una quota di mercato pari a 9,3 miliardi (compresi prodotti di cosmesi, omeopatia, fitoterapia), sui 26,5 miliardi del totale farmaci. Tutto questo con una generale riduzione dei prezzi, che potrebbe allargarsi ulteriormente con l'eventuale vendita dei farmaci di fascia C.

 

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive