LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
17 maggio 2011

NIGUARDA, UN POOL ANTIVELENI Giorno Milano

Giorno Milano di martedì 17 maggio 2011, pagina 12


NIGUARDA, UN POOL ANTIVELENI

di Fovanna Enrico

________________________________________

CON LA PRIMAVERA avanzata, arrivano gli avvelenamenti da vegetali. Sono almeno un migliaio le richieste di consulenza telefonica per sospetta intossicazione da veleni «verdi» che riceve ogni anno il Cav (Centro antiveleni) del Niguarda. Sos spesso lanciati per piante tossiche scambiate per commestibili. Lo spiega la direttrice del Cav, Franca Davanzo. L'anno scorso l'unica morte ha riguardato un cane che aveva consumato una notevole quantità di frutti di Taxus. Ma il Centro del Niguarda, struttura di riferimento nazionale in materia, ha in archivio anche una storia di poche settimane fa. Quella di una famiglia del Bresciano, due adulti e due bimbi, che a Pasqua è finita in terapia intensiva per aver scambiato il tossico veratro per la commestibile genziana. Fra le alchimie di primavera, Davanzo ricorda poi un tentativo mal riuscito di «frittata collettiva» che ha coinvolto un gruppo di 20 persone. Avevano cucinato Colchicum autumnalis scambiandolo per aglio selvatico. La frittata «al veleno» era stata servita anche a bambini che però non l'hanno ingerita perché amara. I più esposti al rischio di intossicazione sono i bambini. Anche se «le esposizioni nella fascia di età inferiore a 5 anni (il 49%) di raro si rivelano gravi». «I BAMBINI - osserva Davanzo - sono richiamati dall'aspetto del vegetale, quindi dal fiore particolarmente colorato, dalla bacca rossa o dal seme che attira la loro attenzione per la forma o il colore affascinante»». E m genere questa bramosia di conoscenza si risolve con un lieto fine, perché «solitamente, dato che il gusto non e' dei piu' gradevoli, il vegetale viene sputato e di raro la quantità è idonea a provocare una reale intossicazione». Gli Sos lanciati al Centro antiveleni di Milano sconfinano a volte anche nella cronaca nera. E' il caso di una 50enne della provincia ferrarese che, emule della mantide interpretata da Michelle Pfeiffer nel film "'White Oleander", ha tentato di avvelenare il marito con un decotto ottenuto appunto dalla comune pianta ornamentale. «La modalita' di preparazione si trova su Internet», conferma la direttrice del Cav. Tante tragedie sfiorate, insomma, scongiurate grazie al pronto intervento dei «dottori dei veleni». Il medico specialista del Cav, consultato in tempi molto rapidi, prescrive una terapia, se opportuna, assicura la direttrice della struttura di Niguarda. «Ma soprattutto, utilizzando la procedura ormai consolidata, attiva il sistema per il riconoscimento del vegetale: a volte e' sufficiente una fotografia inviata via sms o per e-mail, e riconosciuta dall'esperto botanico, per trattare in modo corretto e in tempi rapidi le persone coinvolte nell'incidente». Il Cav del Niguarda risponde al numero di telefono 02-66101029).

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive