LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
24 maggio 2011

"IL DENTISTA NON È UN FABBRICANTE: ADATTA UN DISPOSITIVO MARCATO CE" Sole 24 Ore Sanita'

Sole 24 Ore Sanita' di martedì 24 maggio 2011, pagina 18


"IL DENTISTA NON È UN FABBRICANTE: ADATTA UN DISPOSITIVO MARCATO CE"





di S.Stef.

________________________________________

LA POSIZIONE DELLA SALUTE «Il dentista non è un fabbricante: adatta un dispositivo marcato Ce» In risposta a un quesito posto dai Nas, il ministro della Salute ha preso posizione sulla questione Cad/Cam con nota del 2 marzo 2011 a firma del direttore generale Marcella Mar-letta. Il quesito verteva sulla qualificazione giuridica dei manufatti protesici realizzati dagli odontoiatri all'interno dei propri studi professionali attraverso l'utilizzo della apparecchiatura Cerec della ditta Sirona che - lavorando dei blocchetti attraverso un sistema denominato Cad/ Cam - realizza un manufatto adatto alla sostituzione di dementi dentari. La problematica incide sulla conseguente qualificazione giuridica dell'odontoiatra che diviene "fabbricante" se il prodotto realizzato è un dispositivo su misura, mentre è un semplice utilizzatole" se il procedimento tecnologico applicato si configura come adatta-mento del blocchetto che a sua volta è già un dispositivo medico in serie marcato Ce. La nota del ministero accoglie tale seconda tesi in ragione delle seguenti argomentazioni. In primo luogo si osserva che gli odontoiatri, «stante il loro corso di studi universitari relativo anche alla protesrzzazione, possono realizzare direttamente gli elementi dentari con il sistema sopra indicato» (sistema Cad/Cam ndr). Relativamente poi alla qualificazione degli stessi come fabbricanti si precisa che la nozione di "fabbricante" ex art. I lea. f) del Dlgs 46/97 comporta «l'immissione in commercio a proprio nome» del dispositivo stesso: in questo senso, mentre l'odontotecnico, la cui prestazione specifica consiste nella fabbricazione di una entità materiale autonoma, è senza dubbio fabbricante in quanto consegna all'odontoiatra tale entità realizzata (cioè «la immette in commercio») al contrario l'odontoiatra non immette in commercio dispositivi medici (né può vendere i prodotti al paziente) ma fornisce una prestazione professionale nell'ambito della quale applica (mette in servizio) un prodotto per la cura del paziente stesso». A sostegno della propria tesi il ministero richiama la Cassazione 107412002 secondo la quale «un'entità materiale non è mai individuabile nell'opera del dentista, neanche con riferimento alla protesi che può considerarsi un'opera materiale e autonoma solo in quanto oggeítlit della prestazione dell'odontotecni-co». Il ministero segnala infine che, peraltro, l' ambulatorio dell'odontoiatra è adibito solo alla funzione di diagnosi e ctba e non di re zàzione di manufatti protesici. In ragione delle argomentazioni sopra riportate secondo la nota ministeriale il prodotto realizzato non può essere qualificato come dispositivo su misura, ma potrebbe ricadere nella seconda patte della definizione dei dispositivi su misura: «I dispositivi fabbricati con metodi continui o in serie che successivamente devono essere adattàti per soddisfate una esigenza specifica del paziente non sono considerati dispositivi su misura». Termina la mota - e tale profilo seppur non relativo ai compiti ministeriali deve fare fortemente riflettere gli odontoiatri - con un richiamo alla totale responsabilità dell'odontoiatra anche per la parte del manufatto così realizzato.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive