LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
21 maggio 2011

LEISHMANIOSI, UN VADEMECUM PER SALVARE FIDO DALLE PUNTURE Giornale Genova

Giornale Genova di sabato 21 maggio 2011, pagina 43


LEISHMANIOSI, UN VADEMECUM PER SALVARE FIDO DALLE PUNTURE

di Graffione Fabrizio

________________________________________

LA CAMPAGNA Leishmaniosi, un vademecum per salvare Fido dalle punture Collare, gocce antiparassitarie e uno screening del cane: ecco tutto quello che bisogna fare per evitare la malattia Fabrizio Graffione — Il pappatacio ovvero un insetto simile alla zanzara, punzecchia un cagnolino e poi un altro e ancora un altro, ma può anche colpire gli esseri umani. Nel suo aghetto trasporta il sangue infetto e in tal modo trasporta il parassita responsabile della malattia. Colpisce più spesso fra maggio e ottobre, preferibilmente fra il tramonto e l'alba. In altre parole, per l'estate 2011, l'allarme in città si chiama «Leishmaniosi canina». A lanciarlo, con una campagna patrocinata dal Comune, è un gruppo di veterinari che fa capo alla «Clinicaveterinaria Foce» di via Baroni. Ieri gli esperti hanno presentato quindi anche il vademecum per i possessori dei quattrozampe amici dell'uomo. La campagna prevede l'offerta di uno screening del cane (dal costo di 60 euro) e la cognizione di alcuni accorgimenti da intraprendere per non vedere il proprio cane ammalarsi della pericolosa patologia. Quello che conta, in buona sostanza, è applicare sulla cute alcune gocce di un liquido antiparassitario e repellente contro le zanzare almeno ogni due settimane. Inoltre è indispensabile che il cane porti sempre il collare antiparassitario con prodotti a base di pire-troidi sintetitici repellenti. All'ombra della Lanterna vivono circa 90mila cani. In provincia ne sono stimati circa 150mila. I quartieri più colpiti dai focolai della leishmaniosicanina, secondo iveterinari, sono quelli di Albaro, Sampierdarena e Valbisagno. Tuttavia è consigliato lo screening e la profilassi per tutti i cani genovesi. «La patologia - spiegano alla Clinica Veterinaria Foce - si trasmette via pappatacio fra cane e cane, ma può essere trasmessa anche all'uomo. In questo caso, però, si può curare facilmente e raramente risulta patogena. La malattia non colpisce altri animali, come i gatti, ma si adatta soltanto nei canidi. Può essere una malattia latente, ma può anche manifestarsi in maniera conclamata. In questo caso circa il 15 per cento dei cani muore. Perverificare se il cane è infetto l'unico modo è quello di sottoporre l'animale a specifico screening. Genova risulta una zona particolarmente endemica rispetto al resto d'Italia e d'Europa. Con questa campagna di sensibilizzazione vogliamo dare una corretta informazione ai cittadini e abbiamo deciso di affiggere migliaia di manifesti in tutta la città».

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive