LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
24 maggio 2011

DIECIMILA PAZIENTI ASPETTANO UN ORGANO. CACCIA ALL'ALTERNATIVA Repubblica Salute

Repubblica Salute di martedì 24 maggio 2011, pagina 35


DIECIMILA PAZIENTI ASPETTANO UN ORGANO. CACCIA ALL'ALTERNATIVA

di D'Aria Irma

________________________________________

L'allungamento dell'età media della popolazione si riflette anche sulla donazione di organi. In base al Report del Centro nazionale trapianti, infatti, abbiamo donatori e riceventi sempre più anziani. Accade perché, per fortuna, c'è una diminuzione dellemorti traumatichee, quindi, dei donatori giovani. «La criticità—spiegaAlessandro Nanni Costa, direttore del Centro—nasce dall'età dei pazienti neurolesi, che è di oltre 70 anni, e di quelli che muoiono in seguito a lesioni cerebrali che è di circa 65 anni. Ma questo ci mette di fronte al fatto chec'èunforteinvecchiamento degli organi donati». Questo impone la ricerca di alternative per evitare che alcuni dei 9489 pazienti in lista d'attesa muoiano. La ricerca sta procedendo su molte strade, come l'utilizzo di cellule stami-nali, ma anche il prelievo di organi da animali compatibili. In Italia come in Spagna, paese all'avanguardia, quella numericamente più rilevante è la d o n azione a"cuore battente" in cui il prelievo degli organi viene effettuato in soggetti deceduti per morte encefalica. Un'altra strada è quella della donazione da vivente che ancora non è praticata quanto si potrebbe. «E un obiettivo strategico — conferma Nanni Costa — che stiamo perseguendo tant'è che quest'anno abbiamo avuto i130% di trapianti di rene da vivente ed è la prima volta che si supera la soglia del 12% sul totale dei trapianti». Ma per mantenere uno standard elevato rispetto alla media europea, bisogna anche migliorare la capacità di utilizzare al meglio gli organi donati. Per esempio, ricorrendo all'eco-stress, un'ecocardiografia eseguita mettendo il cuore sotto sforzo pervalutare meglio l'idoneità dell'organo anche in caso di donatori anziani. Del resto, anche i risultati dello studio Adonhers condotto dall'Istituto di fisiologia cinica di Pisa con Emilia-Romagna e Toscana dimostrano che è possibile prelevare, afini trapiantologici, cuori da donatori superiori ai 55 annid'etàunavolta escluse, grazie all'ecostress, coronaropatie e cardiomiopatie legate all'età. Un'altra strada è quella della "destinationtherapy": «I dispositivi di assistenza ventricolare di terza generazione — spiega Franco Filipponi, presidente della Società italiana perla sicurezza e la qualità nei trapianti—sono davvero un'alternativa al trapianto di cuore visti i tanti progressi in termini di miniaturizzazione, biocompatibilità ed adattabilità. E poi i Vad sono disponibili senza liste di attesa». Per fortuna, alla vigilia della Giornata perla donazione degli organi, il prossimo 29 maggio, arriva una buona notizia: le proiezioni dei dati dei primi quattro mesi dell'anno fanno registrare un incremento del 3,9% dei donatori utilizzati. Proseguirà comunque la campagna del ministero della Salute e del Cnt "Un donatore moltiplica la vita" e quella dell'Aido "Parlane oggi".

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive