LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
31 maggio 2011

CIRROSI, L'ALCOL È UN VELENO Giorno - Carlino - Nazione

Giorno - Carlino - Nazione di lunedì 30 maggio 2011, pagina 39


CIRROSI, L'ALCOL È UN VELENO

di Fossati Maurizio_Maria

________________________________________

Cirrosi, l'alcol'è Uil veleno Maurizio Maria Fossati MOLTE RACCOMANDAZIONI sul corretto stile di vita e una ventata di buone aspettative sul futuro delle cure delle malattie del fegato dal Congresso annuale dell'Associazione europea per lo studio del fegato (Easl) svoltosi a Berlino. Siamo alla soglia di una svolta culturale e farmacologica. Come prima cosa gli epatologi puntano a far crescere il senso di responsabilità della gente. L'attenzione ai fattori di rischio, infatti, abbinata all'impiego dei nuovi antivirali ad alta barriera genetica, che bloccano il virus e «spengono» l'infiammazione del fegato, possono dare ottimi risultati. Più in là, gli studi sull'interferone lambda dovrebbero permettere di mettere il guinzaglio all'epatite C con ridotti effetti collaterali. E ancora per l'Hcv, si sta lavorando anche alla realizzazione di un vaccino. Buone notizie, quindi, se si pensa che nel nostro Paese si stima che il 3% della popolazione sia già venuto a contatto col virus dell'epatite C, che si diffonde col ritmo di 1.000 nuovi casi all'anno ed è la prima causa di trapianto di fegato al mondo. «UN CORRETTO STILE di vita alimentare, evitare l'abuso di alcol, il fumo e la sedentarietà». Sono le regole di Maurizia Brunetto, responsabile di Gastroenterologia ed Epatologia dell'Azienda ospedaliera universitaria pisana. «Non solo proteggono la salute del fegato, ma contribuiscono a mantenere alta l'efficacia di eventuali terapie. Ed è anche importante che chi sa di  avere una storia familiare di malattie di fegato si rivolga al medico di famiglia per andare a fare gli approfondimenti necessari per capire se ha un rischio virologico. Il consiglio vale anche per chi ha fatto uso di droghe per via endovenosa o ha avuto una vita sessuale estremamente promiscua. Un altro aspetto da vaglia- STILI DI VITA L'infiammazione cronica provoca cicatrici fibrose. Speranze dalla sperimentazione sui farmaci re è quello delle persone che hanno effettuato interventi chirurgici importanti o ricevuto trasfusioni di sangue prima degli anni Novanta». L'EPATITE È UN'INFIAMMAZIONE del fegato dovuta a un agente virale ed è responsabile dell'80% dei casi di tumore epatico primario al mondo. E' una malattia subdola perché non dà sintomi fino a quando le condizioni del fegato risultano seriamente compromesse. L'infiammazione cronica delle epatiti B e C danneggia le cellule epatiche creando delle cicatrici (fibrosi) che compromettono la capacità funzionale del fegato. Nel corso degli anni le cicatrici peggiorano e arrivano a cambiare l'architettura dell'organo (cirrosi). Questa situazione, estremamente degenerata, se non viene arrestata con gli antivirali e l'interferone porta al cancro. La vaccinazione è oggi il miglior metodo di prevenzione dell'epatite B, ma è efficace solo per chi non è mai stato esposto al virus. Attualmente si sperimenta sull'uomo, e proprio in Italia (due studi in fase I), un vaccino per l'epatite C. «Una ricerca fertile» la definisce Heiner Wedemeyer, segretario generale Easl, appena agli inizi, ma che mostra dati incoraggianti. Siamo impazienti di avere maggiori evidenze sull'efficacia di questa nuova arma per la prevenzione». Intanto il convegno ha definito che il 28 luglio sarà la giornata mondiale dedicata alla lotta contro la malattia. LA FOOD AND DRUG Administration Usa inatnto ha recentemente approvato il telaprevir per il trattamento del virus dell'epatite C. L'approvazione arriva poco dopo l'approvazione di boceprevir, una molecola analoga ma di un'altra casa farmaceutica. Telaprevir è approvato per il trattamento dell'epatite C cronica genotipo 1 in associazione con peginterferone alfa e Ribavirina, in pazienti naive, o precedentemente trattati con interferone, con età superiore ai 18 anni e con malattia epatica compensata, compresa la cirrosi. Le tre fasi di studio randomizzate sono state condotte su circa 2250 pazienti. La terapia si dimostra più efficace nella misura del 20-45% rispetto agli attuali standard di cura.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive