LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
25 maggio 2011

BOCCATA D'OSSIGENO IN CORSIA: SCATTANO 3200 NUOVE ASSUNZIONI - CONTRO L'EMERGENZA MEDICI ARRIVANO 3200 ASSUNZIONI Giornale Milano

Giornale Milano di mercoledì 25 maggio 2011, pagina 40


BOCCATA D'OSSIGENO IN CORSIA: SCATTANO 3200 NUOVE ASSUNZIONI - CONTRO L'EMERGENZA MEDICI ARRIVANO 3200 ASSUNZIONI

di Sorbi Maria

________________________________________

Boccata d'ossigeno in corsia: scattano 3.200 nuove assunzioni La Regione arruola medici e in ermieri per Asl e ospedali contro la carenza di camici bianchi. I direttori: «Segnale positivo» Boccata d'ossigeno in arrivo per gli ospedali di Milano e della Lombardia. Nei prossimi mesi saranno infatti assunti 3.233 nuovi dipendenti tra infermieri, medici e primari. Lo ha stabilito la Regione Lombardia con due delibere, appena approvate dalla giunta, che mettono a punto i piani di assunzione a tempo indeterminato per il 2011. Un elenco di un paio di pagine che i direttori sanitari aspettavano con trepidazione. Ecco, magari non tutte le loro richieste sono state accolte dal Pirellone, ma almeno nei reparti aniveranno rinforzi. Nonostante NEGLI OSPEDALI i tagli imposti dal governo. In corsia sono attese 2.840 persone (di cui 816 dirigenti) per le aziende ospedaliere, le fondazioni Irccs di diritto pubblico e per Areu. Alle Asl invece saranno assegnate 393 persone (di cui 125 dirigenti). Soddisfatti i direttori degli ospedali che vedono nella decisione del Pirellone un «segnale positivo». Anche perchè è un primo passo per far fronte all'emergenza medici che, nel 2015, potrebbe contare 7.600 professionisti in meno nelle corsie. Maria Sorbi a pagina 40 Contro l'emergenza medici arrivano 3.200 assunzioni La Regione Lombardia da il via libera ai nuovi contratti: KÈ una prima risposta alla carenza dei camici bianchi» Maria Sorbi Boccata d'ossigeno in arrivo per gli ospedali di Milano e della Lombardia. Nei prossimi mesi saranno infatti assunti 3.233 nuovi dipendenti tra infermieri, medici e primari. Lo ha stabilito la Regione Lombardia con due de-libere, appena approvate dal-la giunta, che mettono a punto i piani di assunzione a tempo indeterminato per il 2011. Un elenco di un paio di pagine che i direttori sanitari aspettavano con trepidazione. Ecco, magari non tutte le loro richieste sono state accolte dal Pirellone, ma alme- CONCORSI Entro l'estate saranno pubblicati anche i bandi per reclutare infermieri no nei reparti arriveranno rinforzi. Nonostante i tagli imposti dal governo. In corsia sono attese 2.840 persone (di cui 816 dirigenti) per le aziende ospedaliere, le fondazioni Irccs di diritto pubblico e per Areu, il servizio regionale di emergenza urgenza. Alle Asl invece saranno assegnate 393 persone (di cui 125 dirigenti). «Abbiamo garantito - spiega l'assessore lombardo alla Sanità Luciano Bresciani - la continuità delle cure, la formazione degli operatori e la qualità del servizio, tenuto conto del fabbisogno del terriIL COMMENTO Cannatelli (Niguarda): «Segnale di attenzione ai nostri problemi» torio e dell'ottimizzazione delle risorse secondo criteri di appropriatezza, da cui deriva l'abbattimento dei costi impropri che non offrono alcun vantaggio di cura e diagnosi dei cittadini ma solo un aggravio economico per l'intera comunità». In sostanza la nuova infornata di assunzioni vuole essere una prima risposta all'emergenza medici annunciata per i prossimi anni. Fin da subito si vuole tamponare l'emorragia di camici bianchi e dare una risposta al rischio che il turn over non venga rispettato. Si calcola infatti che nel 2015 negli ospedali mancheranno oltre 7.600 medici. Ecco, con le nuove assunzioni il pericolo si fa sempre più remoto. Se si riusciranno anche a cambiare i metodi per reclutare le nuove leve di specializzandi, allora non ci saràpiù nessun sos medici.  Per ora i direttori generali sono soddisfatti. «E un segnale positivo di attenzione da parte della Regione - commenta Pasquale Cannatelli, alla guida del Niguarda -. Noi avevamo chiesto sette primari per sostituire quelli che vanno in pensione. Ce ne sono stati assegnati 5. Direi che la Regione ha mostrato sensibilità». Ai sindacati, che lo avevano accusato di aver preso una «posizione tiepida», Cannatelli risponde: «Non direi proprio, tant'è vero che abbiamo raggiunto un bel risultato senza dover alzare i toni». Sospiro di sollievo anche all'ospedale San Carlo che nei prossimi mesi, con i lavori per ilnuovo Policlinico, dovrà accogliere una molte superiore di pazienti e di emergenze. «Certo, non ci troveremo in una situazione d'oro - spiega il direttore generale Antonio Mobilia - ma almeno riusciremo a coprire meglio turni e servizi». Il direttore annuncia che non intende perdere tempo e, non appena i documenti ufficiali aniveranno sulla sua scrivania, provvederà a pubblicare l'avviso del bando di concorso per l'assunzione di 29 medici. «Questa mossa - spiega - ci permetterà di prendere un medico da subito. Medico che parteciperà al concorso e che nei prossimi mesi ci aiuterà a tamponare l'emergenza estate». La situazione dovrebbe migliorare anche al Cà Granda che nei giorni scorsi aveva lamentato la mancanza di personale e denunciato i doppi turni estenuanti dei medici: sono attesi 45 medici, sette primari e 148 infermieri. «Se la decisione fosse confermata - si legge in una nota dell'ospedale - vorrebbe dire che la Regione ha risposto in termini corrispondenti a quanto da noi richiesto e non potremmo che esserne lieti». NUMERI 3.233 le assunzioni negli ospedali lombardi previste nel 2011. Si tratta sia di personale infermieristico che di medici. Nelle prossime settimane saranno pubblicati i bandi di concorso. Ogni ospedalegestirà le sue assunzioni, assegnano i professionisti ai reparti piu carenti 49 gli istituti di Milano e della Lombardia in cui sono previste le assunzioni. Si tratta di ospedali, fondazioni eAsl. Nel piano assunzioni,Ia Regionelombardia hatenuto conto delle richieste di personale di ogni singola azienda ospedaliera 727 i medici che nei prossimi mesi avranno un contrattodi assunzione a tempo indeterminato negli ospedali. Accanto a loro saranno nominati 93 primari. Nelle corsie delle fondazioni Irccs arriveranno88 camici bianchi e 13 primari. nelle Asl sono attese in tutto 268 assunzioni 5 i primari assegnati dalla Regione Lombardia all'ospedale Niguarda che, dopo la fuga dai reparti di alcuni medici storici prima dello scatto della pensione,aveva chiesto di tamponare l'emergenza con sette nuove nomine. In tutto al Niguarda arriveranno 39 medici e 132 infermieri

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive