LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
24 maggio 2011

BABELE DEI TICKET TRA LE REGIONI Sole 24 Ore

LINK PAGINA FEDERFARMA AGGIORNAMENTO TICKET FARMACI

LINK REPORT TICKET REGIONI SU PRONTO SOCCORSO

LINK REPORT TICKET REGIONI PRESTAZIONI AMBULATORIALI


Sole 24 Ore di martedì 24 maggio 2011, pagina 26


BABELE DEI TICKET TRA LE REGIONI

di Bartoloni Marzio

________________________________________

Rilevazioni Agenas e Federfarma Babele dei ticket tra le Regioni Marzio Bartoloni Per farmaci, esami, visite e anche per il pronto soccorso gli italiani sono sempre più alle prese con una giungla di balzelli. Tra ticket, franchigie e una babele di esenzioni il proclamato universalismo delle cure del Ssn sta diventando sempre più uno slogan d'altri tempi. La realtà, invece, è uno spiccato fai-da-te regionale con regole e costi a carico dei cittadini che variano all'impazzata da un capo all'altro della Penisola A pagaré più di tutti sono quasi sempre i cittadini del Sud, già tartassati da Irpef e Irap regionali con aliquote più alte per colpa di bilanci sanitari sempre in rosso. E con la beffa poi di avere servizi in media più scadenti che al Nord. La nuova fotografia del puzzle regionale dei ticket - pubblicata integralmente sull'ultimo numero de Il Sole 24 Ore Sanità (n.ao) - arriva dall'Agenas (l'Agenzia dei servizi regionali) che ha monitorato come ogni anno le "tariffe" su specialistica e pronto soccorso. Mentre lo stato dell'arte sui farmaci è targato Federfarma, la Federazione delle farmacie. In questa altalena dei ticket accade, a esempio, che i campani non esenti rischiano di pagare 5o euro in pronto soccorso se si scopre che il loro caso non era poi così urgente (il cosiddetto «codice bianco»). Lo stesso succede a Bolzano dove il conto pub diventare ancora più salato arrivando addirittura a ioo euro se è necessario qualche esame in più. Molto più che in Friuli dove il ticket "minimo" per la visita in pronto soccorso è di 7,74 euro. Nel resto d'Italia la tariffa media è invece di 25 euro. In Puglia per una ricetta con due scatolette di farmaci siglata dal proprio medico di famiglia i non esenti versano ben 6,5 euro, quasi come i calabresi che ne spendo- no 6. Ticket pesanti sono attivi anche nel Lazio (4 euro a confezione per i farmaci oltre i 5 euro) e in Sicilia (4 euro per quelli fino a 25 euro e 4,5 se ancora più cari). A farvi ricorso per tenere a bada la spesa farmaceutica sono in tutto 12 Regioni, quasi tutte soggette ai piani di rientro. Le "franchigie" sulla specialistica (visite ed esami) sono infine di 36 euro in media, Ma in Calabria, Campania e Sardegna superano i 5o euro. I lucani sono i più fortunati: per loro farmaci e pronto soccoorso sono gratis. Ancora più spiccata è poi la variabilità sulle esenzioni: qui LO SCENARIO Pronto soccorso: si va dall'esenzione totale della Basilicata ai cento euro di Bolzano Farmaci più cari al Sud l'estro regionale in materia fa sl che vi siano categorie contemplate in alcune Regioni e totalmente ignorate in altre; classi di invalidità che valgono più al Nord che al Sud e viceversa; pazienti cronici tutelati da una parte e dall'altra no. In gioco non ci sono poche briciole visto che spendiamo oltre 4,3 miliardi per la compartecipazione alla spesa sanitaria. Una bella cifra tra l'altro sottostimata di almeno un miliardo: tante vale, secondo alcuni calcoli, l'evasione dei finti esenti. Ma anche sulla caccia ai "furbetti del ticket" ne uscito un nuovo puzzle regia nale con un complicato rimpallo di responsabilità tra medici e Asl per capire a chi tocca verificare se il cittadino ha davvero diritto all'esenzione in base al reddito.

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive