LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
31 maggio 2011

AUMENTI: RECORD SPECIALISTICA Sole 24 Ore Sanita'

Sole 24 Ore Sanita' di martedì 31 maggio 2011, pagina 6


AUMENTI: RECORD SPECIALISTICA  Sole 24 Ore Sanita'

________________________________________

CORTE DEl CONTI/ Analisi per funzioni della spesa 2010 e delle differenze sul 2009 Aumenti: record Crescita del 6,1 % - Cala la farmaceutica territoriale, esplode l'ospedaliera Beni e servizi, Più riduzioni in frenata al Sud Toscana e Calabria La spesa per prestazioni di produttori non market (ospedaliera e altri servizi sanitari offerti direttamente dagli operatori pubblici) è cresciuta del 3,8% ( 0,8 per cento nel 2009). Sul risultato hanno pesato i rinnovi contrattuali 2008-2009 (arretrati per 500 milioni compresi) e l'indennità di vacanza contrattuale 2010, che hanno portato a un aumento del 4% dei redditi da lavoro dipendente. I consumi intermedi aumentano del 3,7%, soprattutto perla scelta di molte Regioni di ricorrere alla distribuzione diretta dei farmaci per il controllo della spesa e la dinamica della spesa farmaceutica ospedaliera, che continua a discostarsi dai limiti del tetto del 2,4% del finanziamento complessivo. Per quanto riguarda la spesa dei produttori market, sul risultato ( 1,1%) incide, oltre alla riduzione della farmaceutica (-0,6%), la dinamica contenuta dell'assistenza medico-generica che però deve essere letta considerando l'incidenza dei rinnovi contrattuali: sul risultato incide la contabilizzazione nel 2010 degli oneri per arretrati (400 milioni) per le convenzioni 2008-2009 dei medici di base e nel 2009 degli arretrati relativi agli anni 2006, 2007 e 2008. Le altre prestazioni (specialistica, ospedaliera convenzionata, riabilitativa e altra assistenza) crescono dell' 1,7%. Ma alla forte crescita della specialistica ( 6,1%) si contrappongono il calo dell'ospedaliera (-1,4%) e il lieve aumento della riabilitativa ( 1%) e dell'integrativa ( 0,5%) Analizzando le principali voci a livello regionale il complesso della spesa per funzioni è in calo soprattutto in Calabria (-2,9%) e in Toscana (-2,1%), mentre aumenta di più in Valle d'Aosta ( 4,6%) e a Trento ( 2,4 per cento). Personale. Riguarda tutto il personale dipendente degli enti Sm. Anche nel 2010 è la voce a maggior incidenza sulla spesa delle Regioni (32,84%), ma il suo incremento, considerando che lo scorso anno c'era ancora l'effettc del rinnovo dei contratti, è statc solo del 1,2% in media, con il picco massimo - secondo i dati della Corte - del 2,5% in Emilia Romagna e minimo del -1,2% in Campania. Beni e servizi. In questa voce c'è un po' di tutto, dalla distribuzione diretta dei farmaci alle tecnologie, dalla formazione ai servizi appaltati (lavanderia, pulizia, mensa, riscaldamento ecc.), dalle manutenzioni ai leasing. E la seconda voce per incidenza sulla spesa 30,46% nel 2010. Con un incremento in frenata rispetto al 2009, registra comunque andamenti molto diversi tra le Regioni. Si va infatti dal -6,8% del Molise, -4,6% Lazio e -3,9% Campania al 7,9% della Valle d'Aosta, 4% del Veneto e 3,7% delle Marche. Medicina generale. In questo caso, per l'effetto del rinnovo della convenzione, la spesa aumenta del 2,8%, mentre l'anno precedente (sempre secondo la relazione sulla situazione economica) era cresciuta sul 2008 del 4,9%. Ma la sua incidenza sulla spesa complessiva resta costante al 5,8%. L'aumento maggiore in Emilia Roma gna ( 6,5%),1r riduzione maggiore in Valle d'Aosta (-8,1 per cento). Farmaceutica. La voce ha la maggiore incidenza sul totale della spesa dopo personale e beni e servizi col 9,8% (era 10,1% nel 2009). In calo costante, la spesa 2010 registra nel complesso il -0,6%, la farmaceutica presenta andamenti diversi nelle Regioni, ma con differenze praticamente quasi tutte in riduzione. 1 valori in aumento superiore all' 1 % sono in Friuli ( 3%), Sardegna ( 2,5%), Abruzzo ( 2,2%), Sicilia ( 1,6%) e Bolzano ( 1,3%), mentre i valori in riduzione raggiungono anche il -9,5% in Molise, -6% Basilicata, -5,5% Liguria e -5% Calabria. In realtà, sottolinea il Rapporto confermando i dati di Aifa, Agenas e Federfanna, la farmaceutica convenzionata è pressoché tutta in diminuzione, mentre ad alzare l'asticella è la farmaceutica ospedaliera. Specialistica convenzionata e accreditata. È la voce che cresce di più nel 2010: 6,1%, "rubando" il primo posto all'altra assistenza che secondo la Rgs nel 2009 era in testa con un aumento sul 2008 del 6,2%. Si tratta delle prestazioni di convenzionati Su-mai, ospedali classificati, lrres privati, Policlinici privati e altri operatori accreditati. Le differenze regionali sono esterne: si va dall'aumento del 382% a Trento, 16,7% in Basilicata e 13,7% in Valle d'Aosta al -4% in Calabria -3,3% in Toscana e - 2,1% in Liguria. La voce mantiene la sua incidenza sulla spesa al 3,8 per cento. Riabi itativa accreditata. In calo del -0,4% e con differenze regionali che vanno dal 15,4% di Bolzano al -12% dell'Emilia Romagna, la voce è tra quelle a minore incidenza sulla spesa (1,8% come nel 2009). Integrativa e protesica. L'incidenza sulla spesa complessiva è sempre bassa e si mantiene costante all'1,7%. La spesa è stabile rispetto al 2009 ( 0,1%) quando invece era cresciuta rispetto al 2008 del 2,1%. La riduzione massima è nelle Marche (-20,1%), l'aumento massimo in Molise ( 25,8%). Altra assistenza. Comprende cure termali, medicina dei servizi, assistenza psichiatrica e ad anziani, tossicodipendenti, alcolisti, disabili, comunità terapeutiche. Al secondo posto per aumento ( 5,2%), incide sul totale per il 5,6%. Pochi i cali a livello regionale e tutti nel Sud con il massimo del -8,9% in Abruzzo. Nelle altre Regioni (tutto il Centro-noni più Sicilia, Sardegna e Campania) si registrano aumenti fino al 12,8% in Valle d'Aosta e oltre il 10% in Friuli, Marche e Sicilia Ospedaliera accreditata. Comprende: assistenza ospedaliera da ospedali classificati, Irecs privati, Policlinici universitari privati e case di cura private accreditate. L'aumento medio 2010 è del 1,9%, era del 0,7% nel 2009 rispetto al 2008 (Rgs). L'incidenza di questa voce dell'8% sul totale della spesa, la più alta dopo la farmaceutica. Le riduzioni a livello regionale sono di bassa entità (tra il -3,7 e lo 0,1%) tranne che per l'Abruzzo che registra il -18% e la Calabria con il -13,5%. Gli aumenti maggiori, lasciando da parte il caso limite della Valle d'Aosta ( 173%), sono in Molise ( 7,5%), Bolzano ( 6,1%) e Sicilia ( 5,8%). *** La spesa 2010 per funzioni (e differenza % con 2009) (*) Al totale si aggiungono 585 m'lioni di costi straordinari e variazione delle rimanenze Farce elaborazione Corte conti su dati dal i/Mistero data Salute ***

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive