LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
19 maggio 2011

"ACQUA AL MERCURIO ANCHE A QUINTO" - L'USL: "ACQUA AL MERCURIO ANCHE A QUINTO"

Corriere del Veneto Edizione di Treviso e Belluno di giovedì 19 maggio 2011, pagina 1


"ACQUA AL MERCURIO ANCHE A QUINTO" - L'USL: "ACQUA AL MERCURIO ANCHE A QUINTO"

di Pigozzo Mauro

________________________________________

Treviso Monito dell'Usl, la procura si muove «Acqua al mercurio anche a Quinto» TREVISO - Acqua al mercurio, la zona rossa si estende. Secondo le analisi dell'azienda sanitaria locale di Treviso, sarebbero contaminate anche le acque pescate a Quinto e a San Giuseppe. Nel frattempo si muove anche la procura.
Pigozzo L'allarme Il sindaco Dal Zilio firma la nuova ordinanza. Fojadelli: «Se c'è dolo o colpa. accerteremo eventuali responsabilità» L'Usl: «Acqua al mercurio anche a Quinto» Inquinamento nei pozzi, la zona rossa si allarga a San Giuseppe. Indaga la Procura TREVISO — Acqua al mercurio, la zona rossa si estende. Secondo le analisi dell'azienda sanitaria locale di Treviso, sarebbero contaminate anche le acque pescate a Quinto e a San Giuseppe. Di ieri l'ordinanza del sindaco Mauro Dal Zilio che vieta l'utilizzo dell'acqua potabile pescata sotto i duecento metri. E mentre il panico si sta diffondendo - sono sempre più i privati cittadini che commissionano indagini per capire se dai loro rubinetti esca o meno acqua potabile - la magistratura è sul punto di occuparsi del caso. Il procuratore, Antonio Fojadelli, ha infatti dichiarato di essere in attesa dei rilievi di Arpav ed Usl. «Qualora fosse accertata la presenza di mercurio nelle acque e vi possa essere l'ipotesi che qualcuno abbia contribuito, dolosamente o colposamente, a inquinarle, allora procederemo con tutti gli accertamenti del caso per definirne eventuali responsabilità». Una formula generica, che però mostra una procura pronta a delegare alla polizia giudiziaria eventuali accertamenti, anche se al momento la situazione è ancora del tutto confusa dal punto di vista delle cause del fenomeno. In particolare, gli inquirenti hanno un dubbio: come è possibile arrivare ad inquinare fino a duecento metri di profondità? L'unica certezza è quella della presenza, sopra i limiti, di mercurio. A livello procedurale, l'Usi e l'Arpav hanno deciso di definire una zona di attenzione, all'interno della quale ordinare di sospendere l'utilizzo a fini alimentari dell'acqua. Una zona che, con il passare dei giorni, dovrebbe a poco a poco ridursi, quando dai vari pozzi analizzati si capirà se le percentuali di avvelenamento sono o meno dentro le norme. L'Usi anche oggi procederà coi rilievi, che sono in media 50 0 6o ogni ventiquattro ore. Così, dove ci saranno da modificare vincoli e ordinanze, lo si farà. In attesa delle task force programmate per questo fine settimana e per l'inizio del prossimo, prosegue la corsa alle bottiglie di acqua nei supermercati e i lavori per l'installazione delle fontanelle dell'Ats. Ne sono state collocate a Canizzano in via Don Favaretto, vicino alla chiesa, in cimitero, nella lottizzazione del nuovo Peep, in via Selvatico e via Nascimben.

Quando l'operazione sarà terminata, a fine settimana, le autobotti saranno trasferite in altri luoghi per ampliare il servizio. Sono rubinetti con un getto capace di riempire contenitori da 25 litri in pochi minuti. Tutte le fontane installate saranno collegate all'acquedotto, garantendo ai cittadini acqua sana e pulita: un modo per venire incontro alla cittadinanza nell'emergenza per il mercurio che è stato trovato nell'ottava falda del sottosuolo trevigiano. A margine, da segnalare anche il fatto che, complice il momento di ansia collettiva, esistono pure i furbetti dell'acqua. L'allarme è lanciato dall'assessore all'ambiente di Vedelago, Andrea Gazzola. «Alcuni sciacalli si presentano come inviati comunali o del-l'Ats per fare delle verifiche sull'inquinamento dell'acqua. Ma il comune non ha autorizzato nessuno ad andare perle case a fare analisi private».

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive