LEGGI SCARICA STAMPA

LEGGI SCARICA STAMPA
DOSSIER MEDICINA TERRITORIALE

LINK OECD RAPPORTO POLITICHE SOCIALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE

WHO/OMS : Global status report on noncommunicable diseases 2010

INSERIRE EMAIL X RICEVERE INDICE E POST GIORNALIERO

indice sintetico GIORNALIERO


BURL BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE LOMBARDIA LINK CONSULTAZIONE
3 gennaio 2011

LOTTA AL RANDAGISMO. FINANZIAMENTO DELLA REGIONE: SEI MILIONI DI EURO PER STERILIZZARE I CANI - DALLA REGIONE FONDI PER STERILIZZARE I CANI Giornale Milano

Giornale Milano di lunedì 3 gennaio 2011, pagina 34


LOTTA AL RANDAGISMO. FINANZIAMENTO DELLA REGIONE: SEI MILIONI DI EURO PER STERILIZZARE I CANI - DALLA REGIONE FONDI PER STERILIZZARE I CANI

di Pasotti Alessandra

________________________________________

Lotta al randagismo Finanziamento della Regione: sei milioni di euro per sterilizzare i cani Nei canili lombardi ci sono 4.800 cani randagi, e tra questi molti sono ritenuti «di difficile collocazione» e cioè i pitbull. Ora la Regione corre ai ripari: in tre anni saranno investiti oltre sei milioni di euro per contrastare il randagismo. Innanzitutto, finanziando la sterilizzazione degli animali. Alessandra Pasotti a pagina 34 La lotta al randagismo Dalla Regione fondi per sterilizzare i cani Alessandra Pasotti — Lo scorso anno 11.500 cani vagavano senza un padrone: sono stati catturati e ricoverati in un canile pubblico della Lombardia. Uno su due, grazie al microchip, è stato restituito al proprio padrone, mentre un altro 38 per cento ha trovato una nuova famiglia. Ma nei canili ne rimagono altri 4.800 e tra questi purtroppo è stato segnalato un incremento vertiginoso dei cani ritenuti «di difficile collocazione» e cioè ipitbull. Troppi per essere mantenuti dalla collettività. Tanto che ora la Re- IL DATO Lo scorso anno ne sono stati catturati 11.500: nei canili della Lombardia ne restano quasi 5mila gione ha deciso di correre ai ripari per combattere un fenomeno che in Lombardia non ha i numeri dell'emergenza, ma che purtroppo esiste: il randagismo. In tre anni saranno investiti oltre sei milioni di euro per contrastare un fenomeno che «può rappresentare un problema sia sul piano sanitario sia su quello sociale». Il consiglio regionale, su indicazione dell'assessore alla Sanità Luciano Bresciani, è andato dritto all'origine del problema: la sterilizzazione. Prevenire le gravidanze per avere così maggior controllo sulle nascite di cani e gatti. «E necessario un cambio culturale nella popolazione - scrive il consiglio regionale - che ad oggi considera normale sterilizzare il gatto che tiene in casa, ma non il cane». Cambio culturale, ma non solo. Perché far sterilizzare il cane costa. Si va da un minimo di 140 euro per un cucciolo che pesa meno di 10 chili fino ai 240 per un cane di grossa taglia. Un impegno economico sul quale non tutti, specie chi vive in zone rurali e tiene i propri animali all'aperto, sono disposti ainvestire. Dal prossimo anno così la Regione ha deciso di offrire un contributo: nel piano triennale della lotta al randagismo il Consiglio ha stanziato 200mila euro per venire incontro alle famiglie (i criteri di priorità saranno dati dal coefficiente Isee) e dimezzare i costi della sterilizzazione: la Regione si farà carico infatti del 40 per cento dei costi dell'intervento, aumentabili in caso di intere cucciolate. Un quinto di quanto spende ogni anno la Lombardia (oltre 900mila euro) per sterilizzare i cani randagi osnitati nei canili.

Tra gli interventi previsti nel prossimo triennio ci sono anche 750 mila euro per ristrutturare i canili e un milione e mezzo di euro per la costruzione di nuovi rifugi. E ancora: attivazioni di nuovi Uffici dei diritti degli animali, mappatura delle colonie feline, campagne di sensibilizzazione rivolte alle scuole. Un impegno che a conti fatti costerà sei milioni e 140mila euro spalmati tra il 2011 e il 2014. Un intervento che se non dovesse portare a risultati significativi potrebbe diventare l'anticamera di una nuova legge regionale: la tassa di possesso. Una extrema ratio già ventilata nella delibera sulla lotta al randagismo: «Anche il legislatore potrebbe farsi carico di approntare nuovi strumenti per disincentivare la produzione di cani - si legge nella delibera - come ad esempio la reintroduzione della tassa di possesso e l'esonero dal suo pagamento nel caso che l'animale sia sterilizzato». Investire adesso per risparimiare dopo: «Ogni investimento per controllare e ridurre il fenomeno delle nascite genera redditività e comporta per la pubblica amministrazione notevoli risparmi considerando non solo le spese sostenute per l'accalappiamento e per il mantenimento dei cani presso i rifugi ma anche i costi sociali generati dal randagismo, come ad esempio gli incidenti stradali o le aggressioni».

RIMEDIO Dal Pirellone oltre 6 milioni per le famiglie: 140 euro per un cucciolo, 240 per un animale di grossa taglia

AVVISI AI NAVIGANTI

in RUBRICHE in MATERIALI NOMINE DICEMBRE 2010

RACCOLTA DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA DAL n. 1087 AL N. 1131 - DELIBERE DI NOMINA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL LOMBARDE, DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E DELL'AREU (12 M)



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 29 DICEMBRE

DELIBERAZIONE N. 1208 DEL 29.12.2010 "....RELAZIONE SEMESTRALE SUL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI SISS (LUGLIO – DICEMBRE 2010)"



LINK DELIBERE GIUNTA REGIONE LOMBARDIA 22/23 DICEMBRE


DELIBERAZIONE N. 1019 DEL 22.12.2010 - PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE “MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 30 DICEMBRE 2009, N. 33 (TESTO UNICO DELLE LEGGI REGIONALI IN MATERIA DI SANITA’)



DELIBERAZIONE N. 1052 DEL 22.12.2010 - APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI DISCIPLINARE D’INCARICO PER L’AFFIDAMENTO A INFRASTRUTTURE S.P.A. DI INTERVENTO RELATIVO ALL’AZIENDA OSPEDALIERA “OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO”.




DELIBERAZIONE N. 1030 DEL 22.12.2010 -DETERMINAZIONI RELATIVE ALLA RETE REGIONALE DI PRENOTAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE – REVISIONE CORRISPETTIVI



DELIBERAZIONE N. 1045 DEL 22.12.2010 ALBO REGIONALE DEI DIRETTORI DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA TRIENNIO 2010/2013 DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DGR N. IX-216/2010



DELIBERAZIONE N. 1054 DEL 23.12.2010 - DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE LOMBARDA PER LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) DELIBERAZIONE N. 1085 DEL 23.12.2010 -PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA E GLI IRCCS PUBBLICI LOMBARDI PER LA VALORIZZAZIONE E IL RILANCIO DEL CENTRO DI RICERCA SITO IN NERVIANO



21 DICEMBRE 2010

LINK GIUNTA REGIONE LOMBARDIA: D.G.R. N. IX/1009 15.12.2010 - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA D.G.R. N. IX/189 DEL 30.06.2010 RELATIVA ALL'AGGIORNAMENTO DEGLI ELENCHI DEGLI IDONEI ALLA NOMINA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO, DIRETTORE SANITARIO E DIRETTORE SOCIALE DELLE STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE........



LINK DGR 937 (REGOLE 2011)+ALLEGATO 6



LINK DGR 938 (NUOVA DELIBERA IDONEI ALLA NOMINA)



LINK DGR 965 (ADOZIONE PIANO REGIONALE DISABILITA')



LINK DGR 939 (PIANO REGIONALE EDUCAZIONE SANITARIA E ZOOFILA)



LINK DGR 898 (REQUISITI TECNOLOGICI E STRUTTURALI)


DOWNLOAD

DOWNLOAD
OMS EUROPA: Rapporto europeo prevenzione dei maltrattamenti dell'anziano

REGIONE LOMBARDIA

REGIONE LOMBARDIA
CLICCA su immagine X alcune informazioni sul diritto all'esenzione

Trends in maternal mortality: 1990 to 2008

WORLD ALZHEIMER'S DAY 21 SETTEMBRE 2011

Dossier Consiglio Regionale Lombardia Qualità delle azioni regionali di supporto alla famiglia da un punto di vista socio economico. Stato della legislazione regionale e prospettive